Da 29 giugno 2017 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

10 cose da fare quando si risparmia tempo sulla spesa

easycoop

Avete mai pensato a quanto tempo spendete a spingere un carrello del supermercato, fra le corsie di frutta e verdura, i detersivi in offerta e il reparto macelleria?

Quanti preziosi minuti della vostra vita a cercare i cereali della colazione per i bambini, la schiuma da barba e il caffè?

Quanta energia spesa a fare la spesa, che invece si potrebbe liberare per fare altro, se solo si riuscisse a semplificare l’operazione, senza rimetterci in termini di qualità e prezzo.

Bene, noi abbiamo fatto due conti, calcolando anche i tempi in macchina, la fila alle casse e l’odiosa operazione di insacchettamento, fino allo scarico delle buste sotto casa e il trasporto al pianerottolo e il totalone di tempo e fatica è piuttosto elevato. Tanto che ci siamo divertite a pensare a quante cose alternative si potrebbero fare in una settimana se solo cominciassimo a risparmiarci questo compito.

easycoop

Prima però vi parliamo della soluzione, che non è quella di far digiunare la famiglia e neppure di vivere di take away o ristoranti, ma solo di semplificarsi la vita con la spesa on line. Si riempie il carrello con gli stessi prodotti che acquistiamo di solito, stando però comodamente sedute sul divano, al fresco d’estate e al calduccio d’inverno, senza problemi di orario e con la possibilità di prenotare la consegna quando ci è più comodo.

Si tratta di trovare un supermercato virtuale che abbia le stesse caratteristiche di qualità e prezzo del nostro supermercato reale preferito e il gioco è fatto.

easycoop

Noi abbiamo testato EasyCoop, il nuovo servizio di spesa on line, attivo per ora solo nella città di Roma. Prima di mettere alla prova l’efficienza del servizio consegna, siamo state invitate insieme ad altre blogger a visitare il dark store dove si conservano tutti i prodotti, anche i freschi e i surgelati nel rispetto della catena del freddo. Abbiamo avuto modo di vedere da vicino i camioncini che trasportano i sacchetti, tutti dotati di pozzetto per i surgelati, e di toccare con mano un’organizzazione dei vari reparti davvero all’avanguardia.

Ci ha colpito la freschezza degli ortaggi, della frutta, della carne e il pesce e l’enorme scelta di prodotti, che spaziano fra le diverse linee Coop e le marche comuni. Vedendo la cura e la preparazione del personale che gestisce il magazzino Easy Coop, da cui partono tutte le consegne per la città di Roma, la nostra fede sulla necessità di recarsi personalmente al supermercato per lo spesone settimanale ha cominciato a vacillare.

easycoop

In fondo perché non provare a fidarsi di chi fa questo mestiere con passione per scegliere le nostre mele, l’insalata e la carne trita per il ragù? Non continuiamo a ripeterci dell’importanza di imparare a delegare, cominciamo con la spesa!

 

Ecco quindi 10 idee alternative per impiegare il tempo liberato dalla spesa tradizionale.

 

  • Andare al cinema. Vi lamentate sempre di perdervi tutti i film da quando avete i bambini, ma se invece che al supermercato, andrete al cinema sarete le più aggiornate tra tutte le vostre amiche.
  • Fare due lezioni di yoga alla settimana o di palestra se preferite. Perché è vero che a portare i sacchetti si fatica, ma gli addominali a tartaruga non vengono certo spingendo i carrelli.
  • Portare i bambini al museo o a fare una visita culturale. Invece che trascinarvi i pargoli a fare la spesa (una delle attività più stressanti e dispendiose che ci sia visto che saltellano in giro come trottole riempiendovi il carrello di porcherie) portateli a una mostra e nutrite la loro mente.
  • Fare una rilassante manicure, con quello che risparmiate comprando on line su Easy Coop (dove i prezzi sono allineati a quelli degli ipermercati) e non usando l’auto, riuscirete a farla rientrare nel budget.
  • Una corsa al parco, che è molto più salutare della maratona fra i corridoi gelidi per l’aria condizionata, cercando di arrivare per primi alle casse.
  • Leggere comodamente a letto, in pieno giorno senza sensi di colpa, perché quelle due ore non le state rubando a niente, visto che la vostra dispensa è piena di leccornie come il vostro frigorifero.
  • Un aperitivo, un the o una colazione con un’amica, a seconda di quale orario di solito sceglievate per andare a fare lo spesone.
  • Studiare spagnolo, inglese o francese: a fine anno avrete imparato una lingua col tempo risparmiato al supermercato, mica male.
  • Un corso di cucina o di sommelier così preparerete super-cenette per sfruttare al meglio gli ingredienti della vostra spesa virtuale.
  • Avete risparmiato ore preziose e adesso potete anche concedervi il lusso di perdere un po’ di tempo, cosa che per una mamma non è un dettaglio!

easycoop

Seguiteci sui social e vi terremo aggiornati sulla nostra prima spesa on-line con Easy Coop, consegnata direttamente sul pianerottolo di casa! #easycoop

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/