Da 13 luglio 2011 0 commenti Leggi tutto →

Protezione solare

ADV

 

Il sole può diventare grande nemico della nostra pelle ed  è indispensabile proteggerla, soprattutto quella dei bambini piccoli.
Quando esponete un bambino al sole, dovete tenere d’occhio l’orologio ed evitare le ore più calde, ossia dalle 10 alle 15 circa.


Se il bambino ha la carnagione chiara, i capelli biondi o rossi copritelo con un cappello e una maglietta perché è più ad alto rischio. Ricordatevi che anche stare sotto l’ombrellone non garantisce protezione assoluta perché i raggi solari penetrano lo stesso.
Non dimenticatevi di utilizzare un filtro solare con un fattore di protezione alto, dai 40 ai 60, è l’ideale per i bambini sotto l’anno di età o per chi si espone la prima volta al sole per evitare arrossamenti e scottature.
Invece per i bambini più grandicelli va benissimo un fattore protezione 20.
Fondamentale anche l’utilizzo di prodotti resistenti all’acqua, visto che i piccoli passano molto tempo in mare o in piscina.
La crema solare deve contenere schermi fisici ( ossido di zinco e titanio) e  va applicata varie volte al giorno e in tutto il corpo, senza dimenticarsi le parti più nascoste come naso e orecchie.
Spesso non ci si ricorda che bisogna proteggere anche gli occhi dei bambini con gli occhiali perché i raggi solari possono danneggiare anch’essi.
E la sera dopo la doccia da non dimenticare la crema doposole per idratare la pelle.
Ricordiamoci che il sole può fare bene perché irrobustisce le ossa, regola la secrezione sabacea, rafforza il sistema immunitario però va preso in modo corretto e queste regole valgono sia per gli adulti che per i bambini.
Se vi va di approfondire l’argomento e di scambiarci opinioni in merito o le vostre esperienze vi aspetto sul forum.

Immagine: poufemme.it

Scrivi un commento