5 consigli per la fertilità femminile

ADV

Fertilita_femminile

La fertilità femminile diversamente da quella maschile si consuma progressivamente nel corso degli anni.

La capacità fertile delle donne risulta massima a un età tra i 20 e i 30 anni poi decresce, in modo repentino dopo i 35 anni. Progressivamente gli ovociti non solo diminuiscono di numero ma presentano una qualità peggiore con una percentuale sempre maggiore di alterazioni cromosomiche.

Cause

Le cellule riproduttive femminile – gli ovociti – a differenza di quelle maschili – spermatozoi – vengono prodotte prima della nascita, durante lo sviluppo degli organi genitali.
Nel corso della vita della donna questa riserva si riduce poi progressivamente mensilmente fino ad esaurirsi del tutto durante la menopausa.

Alcuni consigli

Per difendere la fertilità femminile le donne che intendono intraprendere una gravidanza dovrebbero seguire queste 5 indicazioni.

Non perdere tempo

Se volete avere un figlio è meglio non aspettare troppo. Per le donne l’età può rappresentare un problema serio. Quando avete raggiunto la necessaria consapevolezza iniziate a pianificare la vostra gravidanza.

Non ingrassare e non dimagrire troppo

Avere un peso nella norma aiuta, obesità e anoressia sono lo specchio della stessa medaglia. I disturbi alimentari nella maggior parte dei casi incidono profondamente sulla fertilità. Approfondite l’argomento leggendo questo post.

Non fumare

Le fumatrici sono meno fertili, si riducono per ogni ciclo le loro possibilità di concepire e impiegano più tempo a restare incinte (in media più di un anno). Il fumo, inoltre, ha conseguenze negative sulla salute cardiovascolare, aumenta il rischio di cancro ed è particolarmente dannoso in gravidanza.

Proteggersi dalle infezioni

Le infiammazioni provocate da malattie sessualmente trasmesse sono pericolose. La potenziale infertilità è dovuta sia ad un effetto immediato che a lungo termine.

Bere in maniera moderata

Bere alcol, anche in quantità non elevate, danneggia la salute riproduttiva. Per la donna, il consumo giornaliero non deve superare i 10-20g: un bicchiere di vino, una birra, oppure un bicchierino di superalcolico contengono una quantità di alcol di circa 12g.

Articoli consigliati

Scrivi un commento