7 Consigli per delle “Buone Feste”

ADV

Buone_Feste

Buone Feste. Buone Feste. Buone Feste.

Come trasformare l’augurio in realtà?

Come far si che questi giorni di gioia e serenità lo siano davvero per tutti?

Il Natale è il momento dell’anno in cui cerchiamo di dimenticarci di tutte le brutture del mondo e viviamo per rendere speciali e uniche le giornate che passiamo insieme alle persone che amiamo.

I bambini sono i protagonisti di queste feste.

Ma alcune volte presi dall’euforia ce ne dimentichiamo. La presenza di nonni, zii e amici non aiuta a mantenere regole e buone abitudini.

Troppi “Lascialo fare”, “Ti piace, ne vuoi ancora?” “Lascialo ancora sveglio” accomunano le giornate in famiglia di tante famiglie.

Ai bambini durante le feste tutto è concesso.

E questo non è un bene. Anzi.

Il disordine alimentare, il cambiamento delle routine del sonno, l’assecondare ogni minimo capriccio sono tutti comportamenti che nuocciono ai bambini.

Alcuni consigli

Cercare di impegnarsi come genitori per far si che le festività siano davvero “Buone Feste” non è semplice ma neanche impossibile.

Come afferma il  il Dott. Piercarlo Salari, pediatra e membro della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (SIPPS)

Le festività devono essere a misura di bambino. È giusto che ci siano i momenti esuberanti, di gioco e distrazione, ma nel rispetto delle esigenze dei piccoli, che, per esempio, hanno il proprio bisogno fisiologico di sonno e non devono essere esposti a stimoli sonori dannosi.

1. Regolarità

Qualche trasgressione dopo i 15-18 mesi può essere concessa, ma non dimentichiamo che l’organismo del bambino ha bisogno di regolarità. Evitiamo di farli andare a dormire sempre tardi la sera o di fargli saltare tutti i pisolini pomeridiani.

2. Attenzione al cibo

Cerchiamo di non far mancare ai bambini un giusto apporto nutrizionale. Stiamo attenti a quello che mangiano. Meglio un mandarino in più che un cioccolatino.

3. No agli eccessi

L’indigestione alimentare è dietro l’angolo. Quindi attenzione non solo a quello che mangiano i bambini ma anche a quanto per evitare spiacevoli mal di pancia.

4. Giocattoli sicuri

Scegliere giocattoli a norma e dunque certificati dal marchio CE e prestare attenzione al loro corretto utilizzo. In alcuni casi i giochi possono essere veramente pericolosi.

5. Movimento

Va benissimo giocare con i videogiochi, guardare i cartoni animati ma accompagnando sempre queste attività con un po’ di gioco all’aria aperta e se si può momenti di condivisione e gioco con altri bambini.

6. Compiti delle vacanze

Per i bambini che vanno a scuola se ci sono i compiti delle vacanze è bene inserirli come attività da sbrigare un po’ ogni giorno per non ritrovarseli tutti all’ultimo momento.

7. Amore e condivisione

Cercare il più possibile di ridurre le tensioni tra i genitori per evitare che le vacanze diventino il pretesto di sfogo di conflitti e tensioni. Il Natale dovrebbe essere la festa dell’amore.

E uno dei più bei modi per esprimere l’amore  è la condivisione.

Insegnare ai bambini il rispetto degli altri e il valore del dono anche attraverso un gesto di solidarietà può essere un modo semplice ed efficace per trasmettere questo significato.

Postato in: Feste, Natale

Articoli consigliati

Scrivi un commento