Da 14 ottobre 2009 0 commenti Leggi tutto →

A Milano corsi post-parto all’Aied, per aiutare le mamme a nascere

ADV

Una buona notizia, se vivete a Milano e sarete mamme a breve: l’Aied, consultorio di via Vitruvio 43, offre gratuitamente a tutte le neomamme una serie di visite a domicilio da parte di un’ostetrica, affiancate da incontri di gruppo in sede per entrambi i nuovi genitori. Quando nasce un bambino nasce anche una nuova mamma. Un tempo – ne abbiamo già parlato – intorno a lei c’era una rete di altre mamme, nonne, zie, sorelle pronte ad aiutarla. Non solo: in genere ogni donna, prima di diventare mamma, aveva visto crescere un discreto numero di fratelli, cugini, nipoti. Aveva qualche dimestichezza con i neonati, anche se non aveva ancora avuto figli. Oggi non più: e spesso lo smarrimento, quando all’inizio si tiene in braccio e si accudisce il primo figlio, è enorme. Tante domande si susseguono, tanti dubbi e timori, che paiono stupidi, ma in questo momento particolare, di grande incertezza e fragilità per la neomamma, non lo sono. E si tratta di dubbi che purtroppo spesso sono destinati a rimanere senza risposte.

E’ importante dopo il parto essere rassicurate, sapere che quello che si sta facendo va bene, che il bambino è sano, e che eventuali difficoltà e problemi sono normali e sono comuni a molte altre mamme. Ed è quindi fondamentale il sostegno di un’ostetrica, e il confronto con altre neomamme. Il corso post-parto “La nascita della mamma” dell’Aied offre sia il sostegno, sia la possibilità di confronto. Aiuta inoltre a prendersi cura di se stesse e della relazione con il partner, oltre che del proprio bambino.

Quando è nato il mio primo figlio, in ospedale, la mia situazione era molto simile a quella che vi ho descritto: non avevo praticamente mai visto né toccato un neonato, ad eccezione di mio fratello, quasi trent’anni prima. E le paure che avevo erano molte. Ho chiesto comunque le dimissioni precoci, perché non stavo volentieri in ospedale, e con queste ho avuto a disposizione un’ostetrica, che per due volte è  venuta a casa a visitare me e il bambino. Ed è stata di grande aiuto. La mia seconda figlia è nata invece in casa, e nel pacchetto del parto a domicilio (che in Lombardia si paga ancora salato, purtroppo, almeno finché il Servizio Sanitario Nazionale non ne rimborserà una parte) sono previste una serie di visite durante il puerperio da parte di una o entrambe le ostetriche che hanno assistito al parto. Anch’esse sono state utilissime, fondamentali, sebbene fossi già mamma da un qualche anno.

Per quanto riguarda invece il confronto con altre mamme, alcuni anni fa l’Asl offriva a Milano un incontro settimanale chiamato Coccole e giochi, per mamme e bambini da 0 a 1 anno, in compagnia di un’educatrice, una psicologa e una psicomotricista. Purtroppo il servizio è stato tagliato, e rimane ora solo il Tempo per le famiglie, che è un servizio comunale che non copre in maniera capillare tutta la città e ha spesso lunghe file di attesa. L’alternativa è rappresentata dal privato, con varie associazioni che offrono incontri post partum a pagamento.

Se potete, non lasciatevi quindi sfuggire l’iniziativa gratuita dell’Aied. Per informazioni chiamate lo 0266714156 o scrivete a info@aiedmilano.com.

Immagine: blog.quartiereponte.com

Scrivi un commento