A Milano il latte materno a domicilio

ADV

Latte materno ape milk

Latte materno a domicilio.

Si tratta di un’ape car, un furgoncino tutto bianco, #ApeMilk che dal 1 ottobre raccoglierà a Milano il latte materno e lo porterà ai bambini e alle famiglie che ne hanno bisogno.

Sappiamo benissimo quanto il latte materno sia fondamentale nei primi mesi di vita di un bambino, di come nutra e protegga il neonato.

Ma non sempre tutte le neo mamme ne hanno a sufficienza  mentre altre ne hanno troppo.

Ape Milk: il latte materno porta a porta

Ecco perché l’Associazione Italiana Banche del Latte Umano Donato (A.I.B.L.U.D. Onlus )  patrocinata dal Comune di  Milano propone Human Milk Link il primo servizio di raccolta a domicilio di latte materno.

L’iniziativa se avrà successo, sarà proposta nei primi sei mesi del 2016 a Torino, Firenze, Roma, Bari e Palermo.

Per ora invece, l’Ape Milk viaggerà sulle strade milanesi.

Il veicolo, allestito con cella frigorifera e guidato da ostetriche, ritirerà il latte materno dalle case delle mamme che ne hanno fatto richiesta e, attraverso le Banche del latte, lo distribuirà negli ospedali più vicini, per donarlo ai neonati prematuri che ne hanno bisogno.

L’ostetrica potrà offrire anche consulenza gratuita alle mamme donatrici, per favorire il processo di allattamento ed estrazione del latte.

Alcuni dati sul latte materno

L’ultimo studio pubblicato da Aiblud nel 2013, e che utilizza dati dell’anno precedente su un campione di 25 banche del latte donato su un totale di 28 esistenti, rivela che in Italia vengono raccolti ogni anno 10 mila litri di latte. Che vanno a soddisfare il bisogno di un terzo dei neonati sotto il chilo e mezzo di peso.

A Milano Aiblud ha aperto tre Banche del latte: nell’ospedale Macedonio Melloni, nel 1985, nell’Ospedale San Giuseppe, nata nel 2014 e quest’anno quella nella Clinica Mangiagalli.

Come funziona Human Milk Link?

Le mamme che vorranno donare il latte dovranno prima compilare un questionario con domande sul loro stile di vita, sulle abitudini alimentari e quelle sessuali. Poi si dovrà sottoporre ad analisi mediche per verificare se è affetta da malattie come Hiv, epatite B o C.

Il servizio di Ape Milk sarà gratis sia per le mamme che per gli ospedali e sarà attivo sette giorni su sette e 24 ore su 24.

Per maggiori informazioni visitate il sito di Aiblud

Articoli consigliati

Scrivi un commento