Da 12 febbraio 2010 1 commento Leggi tutto →

A San Valentino scegli i “regali solidali”

ADV

Ci sono sempre tante occasioni per fare un regalo. Ogni momento infatti, può essere celebrato attraverso un dono fatto con affetto. Facciamo regali ai nostri amici, ai nostri parenti, ai nostri fidanzati, ai nostri figli in occasioni di feste e ricorrenze ma anche senza un motivo reale, solo perché in quel momento abbiamo pensato ad una persona cara e abbiamo voluto esprimere il nostro pensiero attraverso un regalo! Infatti l’atto del regalare qualcosa solitamente è incondizionato e senza un secondo fine.  Ed allora perché non scegliere i regali solidali?!

Comprando un regalo solidale utilizzeremo il nostro denaro per un oggetto o un iniziativa che ci piace e allo stesso tempo regaleremo una speranza e un sorriso a qualcuno che, purtroppo, ha veramente poche occasioni per essere felice. I regali solidali sono regali che, a differenza dei regali tradizionali, contengono un dono nel dono. Oggi vogliamo darvi qualche suggerimento che sono sicura accoglierete con tutta la gioia di cui siete capaci.

La Fondazione Benedetta D’Intino nata nel 1992 a difesa del bambino è una realtà voluta per migliorare la qualità della vita di bambini che soffrono a causa di problematiche fisiche, psicologiche e/o sociali, e per dare sostegno alle loro famiglie. Ne fanno parte il Centro Benedetta D’Intino onlus di Milano con due settori d’intervento dedicati alla psicoterapia e alla Comunicazione Aumentativa e Alternativa, una Biblioteca Speciale per bambini con disabilità comunicativa e la Casa di Benedetta per bambini autistici; due Centri Benedetta D’Intino indiani e uno boliviano. Tramite la fondazione è possibile sostenere vari progetti e seguirne personalmente l’andamento beneficiando perché no anche di sgravi fiscali. Nella sezione “Cosa puoi fare tu” troverete tutte le informazioni necessarie.

AMKA onlus è un’associazione no profit fondata nel 2001, che realizza progetti di sviluppo responsabile nei paesi del Sud del Mondo promuovendo attività di sviluppo autonomo per sostenere il processo di ricostruzione del tessuto economico e sociale e garantire i diritti di base attraverso la partecipazione attiva della popolazione. Porta avanti un progetto di sviluppo integrato intervenendo nei settori dell’educazione dei bambini, dell’alfabetizzazione degli adulti, della sanità, dell’accesso all’acqua, del microcredito, del commercio equo e della lotta alla trasmissione verticale dell’HIV/AIDS. Per San Valentino AMKA propone una svariata possibilità di regali solidali dal forno per cuocere il pane, alla macchina per cucire, al banco di scuola per un bambino, ma anche la visita di un medico e una zanzariera. Tutti regali che arriveranno direttamente in Congo e che saranno certamente utili per le famiglie del luogo.

L’OPAM è un’associazione che dal 1972 è impegnata in progetti di Alfabetizzazione nel Sud del Mondo contribuendo all’istruzione e alla formazione professionale di milioni di bambini, giovani, uomini e donne che oggi possono vivere liberi dalla schiavitù dell’ignoranza ed essere promotori di sviluppo. Inoltre L’OPAM promuove gemellaggi tra scuole del Sud e del Nord del Mondo per educare i giovani alla Mondialità, alla Solidarietà e alla Pace. OPAM da la possibilità di adottare un bambino contribuendo alla sua istruzione, ma anche un infermiere, un insegnante, un seminarista.

COOPI
è un’organizzazione non governativa, laica e indipendente, che da oltre 40 anni realizza 700 progetti in 50 Paesi del Sud del mondo, aspirando a un mondo senza povertà, capace di realizzare concretamente gli ideali di uguaglianza e giustizia, di sviluppo sostenibile e coesione sociale, grazie all’incontro e alla collaborazione fra tutti i popoli. Uno dei programmi che COOPI utilizza per raggiungere i suoi obiettivi e per sostenere i suoi progetti è il sostegno a distanza, uno strumento semplice, concreto ed efficace di fare cooperazione internazionale, poiché consente di programmare interventi di lungo periodo e di garantire una crescita sana dei bambini nel proprio Paese, vicino alla propria famiglia e all’interno della propria comunità. Una mamma che ha già deciso di sostenere tutti i bambini bisognosi del Sud del mondo, attraverso la sua testimonianza, è Emanuela Folliero, nota conduttrice televisiva e da molti anni volto istituzionale di Rete 4. Il contributo richiesto per sostenere un bambino a distanza è meno di un euro al giorno: un minimo dono dal valore inestimabile.

Immagini:
img40.imageshack.us

1 Comment on "A San Valentino scegli i “regali solidali”"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Regali Solidali scrive:

    Bell’articolo e sempre molto interessante, in ogni stagione, i regali solidali non possono essere limitati alle ricorrenze comandate, bisognerebbe farli sempre! Vi segnalo anche donalavista.it il sito di SightSavers Italia che attraverso i regali solidali aiuta a guardire da malattie che causano la cecità le persone che abitano nei luoghi e nelle comunità più remote del mondo!

Scrivi un commento