a scuola senza zaino?

ADV


Immaginate di accompagnare i vostri figli a scuola con uno zainetto, piccolo, leggero, che contiene la merenda, l’astuccio, un quaderno e un ebook reader del peso di un comune libro di testo, ma al cui interno ci sono il sussidiario, i libri di letture, di matematica, scienze, grammatica etc etc.

Non è fantascienza, né futuro prossimo venturo, è il presente se solo ci si desse una mossa nella scuola e nell’editoria. Tutto è già possibile ed esistente, ma a settembre dovrò riempire ancora lo zaino di mio figlio, in quinta elementare, di testi pesanti quando potrei scaricarli su un ebook reader comodamente da casa.

Per non parlare delle scuole secondarie, quando si fa la spola alle librerie per sentirsi dire: ‘Torni tra qualche giorno‘, perché i testi adottati sono in ristampa, in arrivo, esauriti, insomma non sono pronti mai per l’inizio dell’anno scolastico. Inutile sottolineare che il download di un testo questi problemi non li ha.

Il risparmio di tempo, danaro e spazio aiutano l’apprendimento e la fruibilità della cultura da parte di tutti è un principio fondamentale della democrazia. In Italia in cui ci sono problemi ad istruire i ragazzi soprattutto per motivi economici, con un risparmio del genere si permetterebbe a tutte le famiglie di non doversi sacrificare per mandare avanti negli studi i figli.

Esistono molte realtà online di libri digitali, e da settembre si preannuncia un salto esponenziale in quanto a libri disponibili in formato digitale, per le scuole secondarie esiste un fornito negozio online, scuolabook , che raggruppa molti degli editori di testi scolastici più importanti, portale dal quale è facile acquistare i libri di testo: la versione eBook dei libri di testo ha una visualizzazione molto simile al tradizionale formato cartaceo, e ha la stessa possibilità di usare evidenziatori, segnalibri e prendere appunti. Si può usare lo zoom, approfondire un argomento in maniera trasversale (ipertestualità) e, soprattutto, grazie alla ricerca nel testo, si possono effettuare interrogazioni su contenuti molto lunghi e ottenere risposta in pochi secondi, con un notevole risparmio di tempo rispetto ai sistemi tradizionali.

Postato in: Libri, Moda
Tags:

3 Comments on "a scuola senza zaino?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. francesca scrive:

    io sono estremamente d’accordo…l’unica cosa che mi spaventa un po è la scrittura che si sta perdendo sempre più! per il resto sarebbe fantastico di per l’ecologia (niente carta sprecata) che per la salute dei piccoli!
    Mia figlia fa il primo e ha voluto la cartella delle Winx…ho fatto la cazzata a non prendere quella con le rotelle perchè non immaginavo mai che fossero così pesanti.
    Ora gliene sto comprando una usata su ebay annunci perchè altri 60 € per un’altra cartella nuova non ci penso neanche per sogno di regalarli!!!

  2. itmom scrive:

    non solo ebook, ovviamente, anche lo streaming e simili alleggerrirebbero i costi. speriamo davvero…

  3. Gloria scrive:

    Non posso che sperare che per quandoio figlio andrà alla scuola secondaria i libri di testo digitali siano una realtà. Meno carta, meno peso una scuola dove davvero si può imparare e non soltanto essere indottrinati. Qui da noi l’università comincia a sperimentare i primi corsi in streaming che servirebbero soprattutto a quegli studenti fuori sede che così abbatterebbero i costi e non capiterebbe più di essersi gatti un’ora di treno per scoprire che la lezione e’ saltata.

Scrivi un commento