Da 27 settembre 2012 0 commenti Leggi tutto →

A tavola non si gioca ma ci si diverte: #cenababybel

ADV

Metti una sera a cena con un po’ di amiche blogger e la possibilità di portarti anche i figli al seguito… Aggiungi giochi e intrattenimento per le mamme e i bambini e il risultato è una serata insolita, divertente e molto social. Talmente social che ha pure un suo ashtag: #cenababybel.

Blogmamma non poteva mancare e quindi eccomi in rappresentanza di tutte le mamme della redazione. Credo di essere stata scelta io perché il mio figlio numero 2, Giovanni, è molto più che un fan del famoso formaggino dal guscio di cera. Pur essendo un eterno inappetente, quando si tratta di formaggio e di Babybel in particolare, si trasforma in bambino famelico.

E infatti, non appena riceve una retina di Babybel per realizzare delle artistiche creazioni con la cera, si siede tranquillo al tavolo e inizia metodico ad aprire i suo formaggini: 1, 2, 3…6… Li mangia tutti quanti e finalmente inizia a modellare la cera… Ok, con la cena siamo a posto!!!

Gironzolo tra i tavoli e vedo dei veri capolavori: il tema è “mostri” e su questo i bambini danno il loro meglio, impastando la cera e aggiungendo cannucce a mo’ di gambe e braccia surreali. Qualcuno ingaggia un combattimento tra mostri, mentre i più grandicelli improvvisano una partita a calcio… la palla, neanche a dirlo, è fatta con la cera dei Babybel.

Poco dopo è il turno delle mamme: per noi è stata organizzata una gara di creatività. A nostra disposizione un tavolo imbandito con verdure di ogni tipo e 15 minuti per decorare un piatto nel modo più originale possibile.

Coraggio, ce la posso fare… la creatività non è il mio forte ma con gli ingredienti della cucina mi trovo a mio agio, quindi mi cimento con una composizione che definisco “La foresta incantata”… sperando di far colpo almeno col titolo. Giovanni avrebbe voluto aggiungerci anche un bambino, ma era davvero al di sopra delle mie possibilità 😉

Una rapida occhiata intorno: le mie “rivali” sono tutte concentrate tra carote, pomodori, fette di limone e germogli. Un quarto d’ora vola e alla fine la giuria si riunisce: meritato primo premio a “Trionfo di primavera”. Tutti i piatti sono davvero belli e rispecchiano lo stile delle diverse blogger.

Finita la premiazione ci sediamo a tavola ed è il momento delle “chiacchiere”: figli, lavoro, mariti… ancora figli, gossip, vacanze… La serata scivola tranquilla e piacevole: quando mai capita di stare al ristorante con amiche mentre i figli sono intrattenuti nel tavolo accanto? Intanto scopro anche qualche informazione in più sul formaggino tanto apprezzato sulla tavola della mia famiglia: latte, sale, fermenti lattici, caglio vegetale, non c’è nessun additivo e conservante aggiunto, a proteggerlo ci pensa il guscio di cera, tra l’altro biodegradabile. Con un solo Babybel si fa una bella scorta di calcio, il 19% della razione giornaliera raccomandata (la famosa RGR).Ecco una bella video-sintesi della serata:

Tornati a casa, Giovanni non vede l’ora di raccontare la sua serata speciale al resto della famiglia. E il giorno dopo, il gioco continua: altri Babybel, altra cera, altri mostri da inventare…

Elena

Postato in: Eventi, Lifestyle

Scrivi un commento