Da 30 giugno 2010 2 Commenti Leggi tutto →

Aborto: nessuna sofferenza per il feto prima dei sei mesi

ADV

Un nuovo studio, condotto dal Royal College di Ostetricia e Ginecologia nel Regno Unito ha evidenziato che non c’è nessuna sofferenza per il feto prima dei sei mesi. E’ come se continuasse a essere in uno stato d’incoscienza simile al sonno per 24 settimane. Questo fatto sarebbe dovuto alle connessioni nervose del cervello che non sono sufficientemente formate per consentire la percezione del dolore.

Gli scienziati ritengono, dunque, che gli aborti tardivi che sono eseguiti in casi eccezionali in caso di patologie gravi da parte del feto o rischi per la salute o vita della madre, non possono causare sofferenza al feto. Il motivo è che per percepire il dolore è necessario che sia sviluppata la corteccia cerebrale; cosa che non avverrebbe prima di sei mesi di gestazione.

Lo studio è stato voluto dal Governo del Regno Unito a seguito delle polemiche da parte dei gruppi antiaborto che chiedevano la modifica dei limiti di tempo per abortire. Poiché gli scienziati sostengono che il feto non prova dolore prima delle 24 settimane di gestazione, ritengono che non è il caso di apporre delle modifiche a questi limiti. “Non c’è nulla nel rapporto che suggerisce la necessità di rivedere il limite superiore” avrebbe infatti dichiarato al Times il professor Allan Templeton, Presidente del Royal College.

Tuttavia i gruppi antiaborto, hanno replicato che impugneranno altri argomenti per chiedere un limite di tempo inferiore. “Ci sono prove crescenti che il feto non è in un vero stato di veglia quando si trova nell’utero e viene mantenuto, con la presenza del suo ambiente chimico, in un continuo stato di incoscienza simile al sonno o sedato” hanno concluso i ricercatori.

E naturalmente la polemica incalza. Certo è che, per una mamma, scegliere di abortire, non è mai semplice! Voi cosa ne pensate? Siete favorevoli all’aborto in caso di gravi malformazioni o pericolo di vita per la mamma?

Fonte: lastampa.it

Immagini:
nlm.nih.gov
digitaljournal.com

2 Comments on "Aborto: nessuna sofferenza per il feto prima dei sei mesi"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Livia scrive:

    Anche in caso di lievi malformazioni, o di difficoltà a crescere un figlio, per qualunque ragione. Io non abortirei, ma ritengo che sia diritto di ogni donna poterlo fare, senza essere giudicata, senza dovere dare spiegazioni a nessuno, se non ai suoi famigliari più stretti.

  2. elena scrive:

    Gli scienziati possono dire quello che vogliono, io non ce la faccio a pensare di assassinare mio figlio. Sapere che non ha sofferto non mi darà pace. Ne ho perso uno epr aborto spontaneo, ancora adesso, che sono passati 3 anni, non mi dò pace perché non mi sembra di avere fatto tutto il possibile per salvarlo…

Scrivi un commento