Acido folico e gravidanza: prima è meglio!

ADV

Acido folico in gravidanza

Numerosi studi hanno dimostrato che un’adeguata assunzione di acido folico è efficace nella prevenzione primaria dei difetti del tubo neurale e di altre malformazioni congenite permettendo una riduzione del rischio fino al 70%.

L‘acido folico (molecola di sintesi) e i folati (composti naturalmente presenti negli alimenti) sono vitamine del gruppo B, note anche con il nome di vitamina B9. Queste vitamine sono responsabili di alcuni processi come la produzione e la sintesi del DNA, l’RNA e delle proteine. Sono essenziali, quindi, per tutte quelle cellule che nel nostro organismo vanno incontro a processi di differenziazione e rapida proliferazione, come ad esempio le cellule del sangue e della pelle e sono particolarmente importanti durante la formazione dell’embrione, quando si sviluppano e si differenziano i primi abbozzi degli organi.

Una carenza di queste vitamine può determinare forme di anemia e aumentare il rischio di gravi malformazioni fetali, come i difetti del tubo neurale (tra cui spina bifida, anencefalia e encefalocele) ed altre malformazioni, in particolare alcune difetti congeniti cardiovascolari, malformazioni delle labbra e del palato (la biopalatoschisi), difetti del tratto urinario e di riduzione degli arti.

I folati vengono introdotti attraverso l’alimentazione in particolare tramite frutta, verdura e legumi. Durante la gravidanza di norma il fabbisogno di acido folico aumenta e quindi viene prescritto anche tramite compresse, una prescrizione che oggi sempre di più si prescrive alle donne in età fertile che intendono intraprendere una gravidanza.

Le linee guida del Ministero della Sanità italiano prevedono l’assunzione dell’acido folico ancora prima di una gravidanza (almeno un mese prima).

Ecco alcuni alimenti che non dovrebbero mai mancare in una dieta sana e ricca di folati.

Alimenti ad alto contenuto di folati (100-300 mcg/100g)

  • asparagi
  • broccoli
  • carciofi
  • cavolini di Bruxelles
  • cavolfiori

Alimenti a buon contenuto di folati (40-99 mcg/100g)

  • agrumi (arance, clementine, mandarini)
  • kiwi
  • frutta secca (noci, mandorle, nocciole)
  • avocado
  • agretti
  • bieta
  • legumi (fagioli, ceci, lenticchie, piselli)
  • indivia
  • lattuga
  • pane e pasta integrali
  • rucola
  • pomodorini
  • spinaci

 

 

Articoli consigliati

Scrivi un commento