Adolescenti: mangiare sano, si impara a tavola con i genitori

ADV

Sane abitudini alimentari si costruiscono in famiglia: è importante condividere nonostante impegni irrinunciabili e il lavoro il pranzo o la cena con i figli. Mangiare a tavola con i genitori almeno tre volte a settimana è il modo migliore, per i ricercatori dell’University of Illinois per garantire ai ragazzi sane abitudini alimentari.

Uno studio, pubblicato su Pediatrics, ha raccolto i dati da 17 ricerche sulle abitudine alimentari e nutrizionali di 182 mila tra bambini e adolescenti. I risultati hanno evidenziato che gli adolescenti che consumano almeno 5 pasti a settimana con la famiglia diminuiscono del 35% il rischio di disturbi alimentari.

Inoltre tre pasti a settimana consumati in famiglia riducono anche del 12% il rischio del sovrappeso. Il momento dei pasti diventa non solo il motivo per riunire la famiglia ma di importante educazione alimentare.

A tavola si imparano abitudini corrette che migliorano anche l’approccio con il cibo prevenendo e individuando in tempo i primi segni di disturbi alimentari e la dove ci sono già avvisaglie si può intervenire rapidamente.

Scrivi un commento