Affrontare il caldo: i consigli degli esperti e un numero verde attivo

ADV

consigli-per-il-caldo

Il caldo di questi giorni ha messo a dura prova fisico e nervi. Temperature altissime possono essere causa di malessere e disagi per tutti ed in particolare per bambini ed anziani. E così il Ministero della Salute ha dato il via all’operazione “Estate sicura“. Partita il 20 giugno scorso, l’iniziatva resterà attiva tutti i giorni dalle 8 alle 18, compresi il sabato e la domenica per tutta l’estate, con il numero gratuito nazionale 1500.
Il servizio offrirà ai cittadini informazioni e consigli su come affrontare disagi ed emergenze legati al  caldo. Il sito del Ministero della Salute fornisce anche un utilissimo vademecum anti-afa, tra i consigli suggeriti ecco quelli da non dimenticare:

  • Indossate indumenti chiari di cotone o lino, le fibre sintetiche impediscono la traspirazione.
  • Consumate pasti leggeri (cinque piccoli pasti durante la giornata) e preferite la pasta e il pesce alla carne. Consumate soprattutto frutta e verdura.
  • E’ importante bere acqua, anche in assenza dello stimolo della sete, almeno due litri di acqua al giorno; moderate, invece, l’assunzione di bevande gassate e zuccherate, ricche di calorie e limitate le bevande che contengono caffeina. Evitate le bevande alcoliche perché aumentano la sensazione di calore e la sudorazione.
  • Cercate di stare il meno possibile all’aria aperta nella fascia oraria compresa tra le 11 e le 18, sconsigliato in queste ore l’accesso ai parchi e alle aree verdi ai bambini molti piccoli, agli anziani, alle persone non autosufficienti o alle persone convalescenti.
  • Va evitata anche l’attività fisica intensa all’aria aperta durante gli orari più caldi della giornata.
  •  Se dobbiamo uscire di casa nelle giornate più calde, è opportuno ripararsi la testa con un cappello leggero a falde larghe e se si esce  in auto usare tendine parasole.

Difendersi dal caldo in casa

  • Se anche in casa l’afa è insostenibile per rendere più fresco l’ambiente schermate finestre e vetrate esposte a sud-sud ovest con tende o persiane per non far entrare il sole; chiudete le finestre nelle ore più calde della giornata per evitare il riscaldamento delle stanze; lasciate le finestre aperte durante la notte e nelle prime ore del mattino, per il ricambio d’aria; limitate l’uso del forno e di altri elettrodomestici che producono calore (fornelli, ferro da stiro, phon).
  • Se utilizzate un climatizzatore, regolate il termostato per una temperatura pari a 25-27 gradi. Se usate ventilatori, non indirizzateli direttamente sulle persone, ma fate circolare l’aria in tutto l’ambiente; se la temperatura dell’ambiente è superiore a 32 gradi, i ventilatori sono più dannosi che utili.
  • Per rinfrescarsi, si consiglia di evitare di passare all’improvviso dal caldo al freddo e viceversa; preferite bagni o docce con acqua tiepida per abbassare la temperatura corporea.

Affrontare il caldo durante i viaggi in auto

  • Se dovete affrontare un viaggio in auto: non dimenticate scorte di acqua: vi saranno molto utili in caso di code o file. Prima di iniziare il viaggio, ventilate l’auto aprendo le portiere e i finestrini; accendete e regolate ad una temperatura adeguata (circa 5 gradi inferiori alla temperatura esterna) l’aria condizionata; evitate di orientare le bocchette della climatizzazione direttamente sui passeggeri.
  • Fate attenzione al seggiolino di sicurezza per i bambini, verificate che il sedile dove lo posizionate non sia surriscaldato; non lasciate persone (né animali), anche per poco, sulla macchina parcheggiata al sole; prima della partenza, aggiornatevi sul traffico per evitare lunghe code sotto il sole; fate soste frequenti per sgranchirsi le gambe; durante le soste evitate di mangiare velocemente e soprattutto non bevete alcolici.

Fonte:
Oksalute.it

Immagini:
cristiangalella.forumfree.it

Scrivi un commento