Da 21 dicembre 2010 3 Commenti Leggi tutto →

Albero di Natale: origini, foto e consigli per addobbarlo

ADV

Tra pochi giorni è Natale! Insieme al presepe, l’albero di Natale è il simbolo più diffuso di questa festività. Ci si diverte ad addobbarlo insieme ai bambini e qui su Blogmamma di idee ve ne abbiamo date tantissime 😉 Ma quanti di noi in realtà sanno quali sono le origini dell’Albero di Natale?In realtà le sue origini non sono certe, molte sono le leggende che ruotano attorno all’utilizzo dell’abete addobbato per festeggiare il Natale, ma vero è che le civiltà antiche vedevano nell’albero un simbolo di prosperità e vita.

Basti pensare che gli antichi Egizi consideravano l’abete simbolo della nascita perchè, secondo la loro tradizione, sotto i suoi rami era nato il dio Biblos. Nell’antica Grecia, l’abete era l’albero sacro della dea Artemide, mentre in Asia  settentrionale l’abete era considerato l’albero cosmico, piantato al centro dell’universo e simbolo dell’evoluzione.

In Europa, la tradizione dell’albero addobbato inizia a diffondersi soprattutto al centro nord. Sembra volesse ricordare l’albero del Paradiso e il giorno della Vigilia di Natale si usava decorare gli alberi nelle strade e nelle piazze con mele, noci, datteri e fiori di carta.

Col passare degli anni, la tradizione dell’Albero di Natale si diffonde anche nella restante parte d’Europa e l’albero prescelto, perché sempreverde, è l’abete, i cui rami venivano addobbati con delle candele che rappresentavano la luce che Gesù dona a tutti gli uomini. Pian piano l’albero addobbato comincia ad entrare anche nelle case e da tradizione pagana e protestante diventa anche per i cattolici il simbolo del Natale. E sono sicura che anche in casa vostra c’è un albero di Natale addobbato! 😉

Noi, ogni anno, qualche giorno prima dell’8 dicembre, ci divertiamo ad addobbare il nostro albero di Natale. Dapprima era un’operazione che facevamo insieme solo io e il maritino, ma da quando i due marmocchi si sono fatti grandicelli collaborano anche loro! Ognuno sceglie un angolo di albero, sceglie le proprie decorazioni e, dopo che la mamma ha posizionato le luci, si parte ad appendere palle, palline, angioletti, fiocchetti, fiori, mele, cantando “Jingle Bells” ,“Tu scendi dalle stelle” e altre canzoni natalizie…  E’ un momento bellissimo che trascorriamo tutti assieme.

Quando tutti gli addobbi sono stati appesi, mamma provvede a posizionare l’angelo in cima all’albero e dopo un’ultima aggiustatina qua e là si procede con l’accensione delle lucine! E’ meraviglioso vedere i loro volti illuminati da un sorriso mentre ammirano le luci che si accendono e si spengono! E così, solo con le luci del nostro albero, che creano un’atmosfera di gioia e serenità, ci prepariamo a gustarci una meritata cioccolata calda 🙂 E voi avete l’abitudine di addobbare l’albero con i vostri marmocchietti?

Anche Paola Traspedini, mamma blogger, ama realizzare il suo albero di Natale con il suo ometto, ce lo mostra in questo video, dove insegna come decorare un albero di Natale solo ed esclusivamente con dei fiori: niente palline, campane, babbi natale, angeli ecc…  ma soltanto semplicissime margherite, peonie e rose nelle tonalità del giallo e del bianco e insieme a qualche nastrino qua e là, il gioco è fatto!

Ma non è tutto: nel video Paola ci dà anche degli ottimi consigli su come apparecchiare la tavola per il pranzo di Natale, naturalmente il consiglio principale è quello di restare in tema con i colori, utilizzando gli stessi fiori per il centro tavola, o addirittura di utilizzarli per arricchire i pacchetti dei regali per i nostri ospiti: davvero una bella idea!

Ed ora una piccola carrellata di foto su gli alberi di Natale allestiti in alcuni Paesi del mondo.

Comincerei con il più prezioso! Quello degli Emirati Arabi (e quale se no?!?), che si trova ad Abu Dhabi, decorato con pietre preziose come smeraldi, diamanti, zaffiri e perle per un totale di 181 pezzi preziosi e per un costo di 11 milioni di dollari.

Passiamo per New York dove troviamo l’albero di Natale allestito presso il Rockefeller Center e che ha la particolarità di essere stato addobbato con 12 mila luci.

A Roma, un abete di 23 metri è stato allestito in Piazza Venezia

A Milano invece, allestito in Piazza Duomo, quest’anno l’albero di Natale è abbellito da 100 mila lucine bianche che creano un effetto veramente suggestivo.

Di seguito invece una piccola gallery di alberi di Natale addobbati.

Come avete addobbato il vostro albero? Quale colore avete preferito quest’anno?

Questo post è stato offerto da Piccolini.tv

Immagini:
chicandkitsch.wordpress.com
allthingschristmas.com
countryliving.com
josh-wyxl.itmblog.com
soldierslady.blogspot.com
pollicegreen.com

Postato in: Feste, Lifestyle, Natale
Tags:

3 Comments on "Albero di Natale: origini, foto e consigli per addobbarlo"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Alessia scrive:

    Uh che bella idea quella di decorare l’albero solo con i fiori, me la dovrò ricordare per l’anno prossimo 😀

  2. Natale è già passato, e l’albero è appena stato riposto, ma l’idea di un albero decorato con solo fiori è proprio carina. Per l’anno prossimo potrei provare a decorarne uno piccolo coi fiori di carta. Ciao!

    • Paola scrive:

      … beata te che lo hai già riposto! Il mio è ancora là in bella vista! … ogni anno è sempre lo stesso.. mi piace vederlo addobbato e mi dispiace disfarlo… ma mi devo proprio decidere… Pasqua è vicina! 😀

Scrivi un commento