Alimentazione bambini: caffeina e disturbi del sonno.

ADV

 Sembrerà strano ma Il 75% dei bambini consuma caffeina giornalmente: questo emerge da uno studio pubblicato sul Journal of Pediatrics. Il consumo di caffeina è proporzionato ai fastidi che questo comporta, più si consuma caffeina più i  bambini hanno difficoltà ad addormentarsi e ad avere un buon sonno.

Gli studiosi dell’ Università del Nebraska Medical Center guidati da William Warzak hanno condotto un’indagine coinvolgendo i genitori di oltre 200 bambini di età compresa tra i 5 ai 12 anni  tenendo conto del tipo di alimentazione, nello specifico il consumo  quotidiano di snack e bevande che contenevano caffeina. “I genitori devono essere consapevoli degli effetti potenzialmente negativi della caffeina sulla qualità del sonno di un bambino e sui loro ritmi biologici“, spiega il dott. Warzak.

Un dato emerso dalla ricerca è che “alcuni bambini anche piuttosto piccoli, 5 anni, consumano un quantitativo caffeina equivalente ad una lattina di soda al giorno“, spiega Warzak. I ricercatori, in base ai dati raccolti, hanno constatato che i bambini più grandi bevono con una certa frequenza bevande con una quantità di caffeina più alto: “I bambini di età compresa tra gli 8 e i 12 anni consumano una media di 109 mg al giorno di caffeina – continua – l’equivalente di una lattina da 33“.

I ricercatori rivelano un altro dato che la caffeina non è responsabile della pipì a letto: “Contrariamente a ciò che si crede – spiegano i ricercatori – i bambini non tendono ad avere più episodi di enuresi notturna a causa del consumo di caffeina, nonostante abbia proprietà  diuretiche”.

Alla luce di questa indagine cerchiamo di limitare nell’alimentazione dei nostri piccoli il consumo di coca cola, cioccolato, thè, snack al cacao soprattutto nel  tardo pomeriggio preferendo alla golosa cioccolata calda una bevenda all’orzo o latte e cereali.

Immagini:
donnamoderna.com
health.yahoo.net
salute.okfree.it

Scrivi un commento