Allattamento: mamma in farmacia

ADV

Il 1° ottobre parte a Genova la campagna ‘Mamma in farmacia’, promossa da Federfarma Genova per facilitare la vita delle mamme che allattano. Per tutto il mese di ottobre, 296 farmacie di Genova allestiranno uno spazio per permettere alle mamme di allattare i propri piccoli al seno, comodamente sedute nel tranquillo angolo dedicato e munito di fasciatoio.

Sarà possibile inoltre utilizzare gratuitamente lo scalda biberon per i bambini che usano le pappe.

Un’iniziativa che speriamo abbia molto seguito e che è importante per i molteplici significati che porta con sé: da un lato arriva al momento giusto, quando le poche notizie che i media danno in fatto di allattamento riguardano solitamente episodi di vere e proprie ‘discriminazioni’ nei confronti delle mamme che allattano in pubblico, dall’altro aiuterà senza dubbio a modificare l’atteggiamento degli ‘altri’ nei confronti delle mamme che allattano.

Non dimentichiamo che l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e l’Unicef indicano l’allattamento al seno come un diritto fondamentale dei bambini e delle mamme, che devono essere sostenute nella realizzazione del loro desiderio di allattare. Nel 2007 il ministero della Salute italiano e la conferenza permanente Stato – Regioni, con un decreto ha riconosciuto l’allattamento al seno come forma di alimentazione naturale e normale nella prima infanzia e come misura di salute pubblica primaria.

A Milano un’altra importantissima iniziativa per le mamme è promossa da AIED, consultorio familiare che opera in città dal 1953, che ha ideato il progetto ‘La nascita della mamma‘ partendo dal presupposto che un tempo la rete familiare assicurava una certa esperienza con le cose da mamma, mentre oggi non è più così e spesso le neomamme sono impreparate a gestire quella che non è sbagliato chiamare una novità che ti cambia la vita.

Il progetto di Aied prevede visite gratuite a domicilio da parte di un’ostetrica che aiuterà le mamme a prendersi cura del loro bambino, ma anche di se stesse e della loro relazione col partner nei primi tempi dopo la nascita.

Scrivi un commento