Da 20 aprile 2009 37 Commenti Leggi tutto →

Allattamento: smettere senza traumi

ADV

allattamento smettere senza traumi Allattare un bambino al seno è, per la madre come per il piccolo, una delle esperienze più coinvolgenti sotto il profilo emotivo. Il bambino ha vissuto per 9 mesi nell’utero materno e, una volta nato, l’allattamento al seno fa sì che questo profondo legame con la mamma abbia una sua naturale prosecuzione. Un rapporto privilegiato che però è destinato a interrompersi, sia perché il bambino cresce, sia perché la montata lattea si riduce naturalmente, sia perchè la mamma ricomincia a lavorare, sia per patologie (mastiti, ragadi, o utilizzo di farmaci che “contaminano” il latte), per stanchezza da parte della mamma stessa o perché il piccolo si rifiuta.

Come gestire il distacco

Di solito quando arriva il momento di smettere di allattare si pensa sempre al trauma a cui va incontro il bambino, ma in realtà ogni piccolo è naturalmente “programmato” per superare facilmente questo delicatissimo momento che può chiedere pochi giorni di adattamento. L’importante è che la mamma gestisca il distacco in modo naturale e sereno sostituendo gradualmente la poppata naturale con biberon di latte in polvere o vaccino da tenere sempre pronti e con una dose di coccole e carezze maggiore in modo da far sentire al piccolo che la mamma è ancora lì vicino a lui. I problemi maggiori, di solito, li vive proprio la mamma che si carica di sensi di colpa per paura di ferire il piccolo rimandando così il più possibile e sforzandosi di tenere in vita una relazione che la natura stessa impone di interrompere dopo un certo lasso di tempo. Allora per quanto tempo allattare? L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) raccomanda l’allattamento materno esclusivo per almeno i primi sei mesi di vita del bambino, mantenendo il latte come alimento principale fino ai due anni di vita pur introducendo gradualmente cibi complementari. Ed ecco qualche piccolo consiglio per smettere di allattare senza traumi:

Smettere di allattare senza traumi: qualche consiglio

  • smetti di allattarlo nel weekend o durante un periodo di vacanza, quando hai più tempo per dedicarti al piccolo;
  • inizia a ridurre le poppate nelle ore diurne quando è più semplice distrarre il piccolo con giochi;
  • se il piccolo cerca il seno durante la notte tieni sempre pronta nello scalda biberon una dose tiepida di latte da dare subito al piccolo quando reclama la poppata;

Naturalmente il consiglio principale è quello di continuare ad allattare per più tempo possibile, sempre nel rispetto di mamma e bambino. Ma se non è possibile, per tutti i motivi già detti, allora smetterei definitivamente di allattare al seno entro i 12 mesi circa. Dopo quel momento il seno diventa per il bambino un vero e proprio “oggetto”, molto spesso un sostituto del ciuccio, che e’ molto difficile da “far sparire” improvvisamente. Comunque non dimentichiamo mai che, l’allontanamento del nostro cucciolo dal seno è la sua prima esperienza di autonomia e dobbiamo viverla con gioia in quanto è bello ma soprattutto è naturale che accada! E voi fino a quando avete allattato? Come avete vissuto la fine dell’allattamento?

Articoli consigliati

37 Comments on "Allattamento: smettere senza traumi"

Trackback | Commenti RSS Feed

Inbound Links

  1. » Smettere di allattare al seno | 30 maggio 2012
  1. Iolanda scrive:

    Ciao a tutte!leggendo le vs lettere mi sento tanto una madre snaturata!Ho tre figli: il primo nn sono riuscita ad attaccarlo al seno,x vari motivi tra cui il fatto che essendo nato con piú di un mese di anticipo l’hanno tenuto in osservazione x 24 ore,nelle quali io nn l’ho visto a causa del fatto che avevo la febbre altal e poi xché aveva l’ittero alto x cui l’hanno sottoposto a fototerapie.Comunque sono riuscita a dargli il mio latte,attraverso il biberon, x sette mesi.Il secondo sono riuscita ad allattarlo x un mese e mezzo,dopo gli é venuta la polmonite o ho iniziato l’ allattamento misto fino a tre mesi.X il terzo é avvenuto il miracolo: sono riuscita ad allattarlo in maniera esclusiva x 7 mesi,giunti ai quali mi sono accorta che la mattina cucciava neanche 5 minuti e io mi sentivo il seno vuoto…così x paura che prendesse poco latte,anche xchè é mingherlino, ho eliminato il mio latte la mattina e il pomeriggio,ma sapete qual é stato il risultato?Adesso prende in media 70ml di latte x volta,dei 150 che gli preparo e il resto glielo do con la crema di riso,con il cucchiaino.Il mio ginecologo mi ha continuato a dire che ormai è grande e devo interrompere…mi sento tanto in colpa,…altro che tre anni come voi…

  2. Stefania scrive:

    Ciao,mi chiamo Stefania, ed anche io come mamma Giulia, ho un bimbo che non ne vuole sapere di ciucci, e biberon per il latte, solo acqua anche io ho provato di tutto, ed ad oggi 13 mesi compiuti, allatto la mattina anche dopo che ha mangiato 200 cc di latte junior con la tazza imboccandolo con il cucchiaio (mezz’ora, facendo balletti, mettendo su musica etc) e la sera per addormentarsi anche lì dopo aver cenato con il latte o pastina, mentre la domenica o i giorni che mi ha tutta per sè (visto che lavoro tutto il giorno da lunedì al sabato)quando lui ne ha voglia, quindi ad oggi credo che per lui sia solo esigenza di ciuccio, tutti mi continuano a dire, pediatra compreso, che devo staccarlo, ma lavorando anche per me è difficile prendere questa decisione, ci sono giorni che parto decisa, ma poi lui mi implora continuamente “nennaaaa” nenna” nenna ed io cedo come una stupida, anche io ne soffro a stargli lontana, gli altri mi dicono che lui mi cerca solo per ciuccio e di me sembra non importagli nulla, tutti si permettono di giudicarmi, senza pensare minimamente cosa io stia passando, già solo il fatto che debba stare lontana da lui tutti i giorni tutto il giorno, per me è una sofferenza! comunque a parte lo sfogo, come posso man mano allontanarlo dal seno senza farlo soffrire troppo e senza che debba soffrire io???

    • Elisa scrive:

      ciao Stefania,
      proprio in questi giorni ho deciso di smettere di allattare la mia bambina di 17 mesi. è dura perchè comunque devo continuamente togliermi il latte con il tira latte e mi fa anche un pò male!! ho deciso di smettere proprio perchè tra denti e forza che aumenta a quell’età cominciava a farmi molto male allattare.
      la mia mamma però mi ha dato un suggerimento che sta funzionando alla grande: mettermi due cerottini (quelli per bambini) sui capezzoli e dire alla mia bimba che non posso darle la tetta perchè ho male (che peraltro è vero!). devo dire che è un pò arrabbiata ma ha capito e adesso dorme anche di più la notte!! non so se educativamente sia un metodo corretto, però funziona e “giustifica” agli occhi della mia bimba il perchè non le dò più il seno (penso che sarebbe peggio non darglielo senza una spiegazione che per loro abbia una logica!). mah, agli esperti la sentenza sul mio metodo!!! ciao

      • anik scrive:

        Grazie della dritta, anche io sto provando a dire ‘hanno le bue’, ‘ a mamma fa male’…ma l’ idea dei cerottini e’ piu’ palese per loro…mio figlio ha 2 anni e 8 mesi, e ho deciso di smettere, perche’ anche lui quando ciuccia x addormentarsi mi fa un po’ malino, e xche’ sta diventando troppo un vizio per dormire….Sto riuscendo a farlo a ddormentare soltanto abbracciandoci,per fargli sentire cmq il contatto, pero’ durante il giorno gli prendono i 5 minuti ed e’ diffcile spiegare xche’ mamma ha deciso ‘basta’…Non so se sono andata troppo’ avanti’, pero’ sono fiera e felice di questa esperienza, e sto cercando di prenderla positivamente, anche ‘lo smettere’,deve essere un’ evoluzione positiva, sono sincera, ci sto un po’ male, xche’ e’ un momento stupendo, ma credo sia giusto cosi’ adesso, non x quello che puo’ pensare la gente, ma una scelta presa da me, ovviamente non voglio ‘ferire’ mio figlio, e per questo la tua idea credo davvero sia adatta…grazie…Sicuramente lo sguardo di disappunto ci sara’….ma tutto nella norma.

  3. Giulia scrive:

    sono la mamma di un bellissimo bambino di 16 mesi che da quando e nato ha rifiutato perenemente: ciucci, biberon, tazze con beccucio tutto, sono arrivata a comprare 7 tipi di ciucci e altretanti biberon sperando di trovare quello che gli piacesse ma non ce l’ho fatta, lui ha voluto sempre la tetta. Adesso sto pensando di smettere di allattare pero ho una paura enorme il guaio e che non ho con chi parlare con chi confidarmi perché ho sempre dovuto essere quella forte che il giorno che sono uscita dal ospedale dopo il parto sono andata al lavoro con il mio bimbo. Adesso so e vorrei smettere ma ho paura di non farmi del male rompendo la nostra magia, ho paura di non farlo soffrire togliendoli la cosa che più gli piace. con l’altra mia bimba e stato più facile da quando e nata ha sempre preso il biberon e il ciuccio percio quando a un anno e due mesi ho smesso di allattare non ha sentito neanche la mancanza. Ma come potrei fare con lui che rifiuta il latte di qualsiasi tipo sia vaccino o formula e anche il latte materno se e nel biberon? Se avete qualche consiglio per me lo accetto volentieri e ringraziando di cuore perché ho veramente bisogno

    • Paola scrive:

      Ciao Giulia … secondo me, lui si staccherà dal seno solo quando tu lo vorrai veramente!!!
      Potresti provare ad offrirgli il latte in una bella tazza colorata, magari uguale a quella di mamma o della sorellina, o semplicemente decorata con i suoi personaggi dei cartoni preferiti… potrebbe invogliarlo.. immagina che con la mia bimba più piccola, il latte si beve solo nella tazza di Hello Kitty.. 🙂 E potresti continuare ad offrirgli il seno con la poppata della notte… che ne pensi!?!?!?

  4. Ramona scrive:

    ciao SONO Ramona, vi scrivo perche’ avrei bisogno di un consiglio: sono una studentessa universitaria, ho una piccola di 9 mesi e tra un po comincio di nuovo con i corsi all’uni, allatto ancora la mia piccola e con gusto, la mattina e la sera prima di coricarsi, non prende ciuccio, non le piace il biberon…. vorrei poterla lasciare la mattina a casa della nonna pero’ andrei via piu’ tranquilla se sapessi che la piccola prende il latte con il biberon tranquillamente…come devo fare???

    • Paola scrive:

      Ciao Ramona… è un passaggio importante e ti capisco! Prova a proporre il biberon alla piccola pian pianetto… magari proponendole piccole quantità di latte intanto per abituarla… ma mi raccomando.. se hai latte tiralo con il tiralatte e dalle latte tuo finchè ti è possibile 😉 La mia è passata dal seno al biberon senza problemi… (lo allattata fino a 7 mesi … dopo non il mio latte non le era più sufficiente 🙁 ) e quando ho cominciato a proporle il biberon lo ha accettato volentieri… naturalmente non tutti i bimbi sono uguali!!! Devi portare pazienza … e se proprio vedi che non c’è verso magari prova a modificare i suoi orari di poppata e le dai la poppata prima di uscire di casa e portarla dalla nonna…

  5. carmen scrive:

    ciao mamme…sn carmen ho 22annie una bimba di 2ke continuo ad allattare.adesso pero sn incinta e dovrei staccarla..cm faccio?aiutooo..lei il latte vaccino lo beve anke 3volte al giorno ma nn riesce a staccarsi piange d continuo fino a ke nn la ha.consigliatemi perke sn davvero stressata..

  6. Rossella scrive:

    salve sono Rossella. la mia bimba ha 15 mesi ed ho deciso di smettere di allattarla perchè voglio che lei cominci ad essere più indipendente da me..ciò mi rende molto triste, anche se sono ormai decisa..inoltre ho moltissimo latte ancora e la pediatra mi ha consigliato di prendere le pillole per eliminare il latte. che effetti collaterali possono avere?meglio non prenderle? è vero che se la bimba ciuccia e non trova il latte rifiuterà il seno? grazie!

    • Marcella scrive:

      Ciao mamme, anch’io faccio fatica a staccare la mia bimba dal seno. Ha già 15 mesi e prende il mio latte alla mattina appena sveglia e per addormentarsi. vedo che anche voi siete giudicate da parenti e amici per questo prolungamento all’allattamento e forse è anche per questo che una si fa dei sensi di colpa a continuare a farlo perchè tutti ti fanno apparire la cosa come sbagliata e controproducente per il bebè che si attacca troppo dicono…io non sono ancora veramente convinta a smettere,perchè farlo se ne ho ancora? Un latte di mucca sarà veramente meglio del latte di mamma??La mia piccola poi mangia di tutto oltre al latte e quindi non penso che comprometto la sua crescita se beve il mio di latte e non quelli in formula o di altri animali…Credo che ogni mamma sappia quando è il momento giusto per il suo piccolo…non penso che un bimbo ti voglia più o meno bene se è allattato o no, non c’entra niente e se una mamma non smette non è perchè lo vuole attaccato a sè, io credo che per tutte non sia una passeggiata allattare al seno, ma se continua è perchè ha ancora voglia di fare del bene al suo bambino perchè per quanto mi dicano ogni animale allatta il suo cucciolo e sono certa che il latte umano non sia sostituibile con nessun altro per un cucciolo di uomo( se una mamma ne ha ancora ovviamente). Quindi scrivendo a voi mi sono convinta che se smetto è perchè lo voglio davvero io e solo nel momento in cui questa cosa non fa più bene ne a me e ne alla mia piccola. Ciao

  7. Yali64 scrive:

    Ciao a tutte, io ho tre figli, due sono grandi e l’ultimo, Alessandro, ha appena compituo tre anni…..e ho smesso di allattarlo da pochi giorni!!!! E’ stata un’esperienza stupenda, diversa da quella avuta con i suoi fratelloni, che sono stati allattati in maniera “canonica” fino ai 5-6 mesi. Alessandro mi ha fatto scoprire tutta la carica emotiva dell’allattamento, mi ha reso chiaro il valore della continuita’ tra la vita prima e quella dopo la nascita, continuita’ rappresentata dal legame creato dal seno materno…..avrei continuato ancora forse, ma sono riuscita a trovare un momento propizio per allontanare il mio piccolo dal seno senza grossi traumi, quindi mi e’ sembrato opportuno coglierlo. Lui non dimentica pero’: tutti i giorni abbraccia e bacia le tette con amore infinito, qualche volta ciuccia pure, per pochi secondi pero’….
    E allora che posso dire? Allattate al seno i vostri bambini, se lo desiderate, dove e quando volete, quanto piu’ tempo vi e’ possibile, e non vi fate condizionare da mamme, nonne, amiche, cugine etc etc, ne’ dai pregiudizi della gente in generale!!!!! E non preoccupatevi di creare in loro un eccessivo attaccamento a voi: l’attaccamente alla madre e’ un istinto naturale, lo spirito di indipendenza verra’ quando il bambino sara’ pronto a staccarsi e non prima, non lo si puo’ forzare…..Alessandro pur essendo regolarmente allattato al mattino, al pomeriggio e alla sera (e talvolta anche di notte….) e’ andato all’asilo nido a 20 mesi e non ha mai avuto problemi di inserimento o altro….auguri a tutte le mamme e aspiranti tali!!!!!

    • daniela scrive:

      grazie per me oggi è un triste giorno…dato che la mia piccola ha 17 mesi e sto cercando di convincerla che il seno non può sostituire la pappa…lei non mangia molto e vorrei continuare ad allattare se solo mangiasse almeno il suo. che devo fare? sono combattuta non so se toglierlo del tutto o aspettare ancora un pò…oggi è crollata nel sonno dopo un triste pianto disperato. l’ho coccolata spero di trovare una via di mezzo…aiutatemi

      • Paola scrive:

        Ciao daniela.. mi dispiace leggerti così! Io personalmente cercherei di staccare la piccola dal seno… ormai sei riuscita a darle tutto ciò di cui lei aveva bisogno … ora è il momento che si nutra di altro… potrai farlo gradualmente offrendogli il latte con il biberon o direttamente dal bicchiere (quelli con il beccuccio adatti alla loro età)… naturalmente però per fare questo devi essere tu la prima ad esserne convinta. Solo così riuscirai a trasmettere calma e serenità alla tua piccola he vedrai accetterà la nuova situazione molto tranquillamente… se la sua mamma è pronta a staccarsi da lei.. anche lei lo sarà!!! Cmq chiedi consiglio al pediatra … lui sicuramente saprà indirizzarti per la via giusta! Un grande in bocca al lupo e se ti fa piacere tienici informate!!!

      • rosa scrive:

        Ciaò sono rosa voglio dirtì la mia ma senza kondizionarti la mia bimba 17 mesi nn e maì stata una grande mangiona se nn del mio latte di quello nn ne aveva mai abbastanza tutti compreso la mia pedriata ed io pensavamo ke era x quello ke la bambina mangiava poco.ho smesso di allattare da una settimana risultato pessimo rifiuta il cibo mangia 2o3 kukkiaini di pastina e basta al giornò e sempre triste e vuol sempre dormire io tornassi indietro nn glielo toglierei mi sento in kolpa e sono a terra:(

    • silvia scrive:

      Volevo chiedere a Yali64 perchè hai smesso a 3 anni?
      perchè non continuare???a questo punto

    • Nicoleyta scrive:

      La tua esperienza commovente!! E le tue parole sante!!! Io ho una bimba di 20 mesi che di notte soprattutto usa il seno come ciuccio… A volte straziante ma spesso piacevole… Attenderò come dici tu il momento giusto per staccarla!!! Baci nicoletta

    • Francesca scrive:

      Esattamente…il mio cucciolo ha 27 mesi e credo che quando sarà pronto si staccherà da solo….non voglio forzarlo …non esiste…tra il lavoro e casa tutti gli impegni con gli altri due grandi l’allattamento e’l’unico momento nostro di coccole e di contatto …credo di trasmettere sicurezza e non di rendere un bambino poco autonomo come spesso mi giudicano….penso che la dinamica mamma-seno e figlio non debba essere messa in discussione da nessuno….un bacio a tutte

  8. viviana scrive:

    ma come siete brave !!complimenti a tutte …io ho due bimbe la prima l’ho allattata per 6 mesi poi ho smesso anche se avevo ancora tanto latte perchè di li a poco avrei ripreso a lavorare e volevo avere il tempo per abituarla al biberon …la seconda dopo 3 mesi ….non avevo più latte!!!!lei mangiava tantissimo ogni ora !! poi però di notte dormiva beata per fortuna..comunque si è abituata subito al biberon e non mi ha dato problemi nè sensi di colpa comunque ora aspetto il terzo bebè….e speriamo sia un’altra femmina!! sicuramente l’allatterò sperando di avere il latte ma non credo che prolungherò l’allattamento oltre i 6 /7 mesi e sicuramente l’abituerò al ciuccio che mi ha fatto passare tante notti tranquille…un piccolo consiglio…la mamma è sempre la mamma non c’è nonna o zia che può competere quindi se avete la fortuna di avere qualcuno che vi aiuta approfittatene!! nessuno mai potrà portarvi via l’affetto del vostro cucciolo anzi prima l’abituate a stare con gli alrti e prima vi riprenderete dalle fatiche di essere neo mamme…e una mamma contenta e riposata è molto meglio di una mamma stressata!!!!! auguri a tutte

  9. Anna scrive:

    Ciao ho letto le vostre testimonianze. Molto interessanti e mi stanno aiutando a farmi un’idea di come potrò affrontare l’allontanamento del seno da mia figlia Ambra che ha 17 mesi. Penso che ancora per un pò volglio continuare l’allattamento anche se per lei è solo una consolazione. Prende il seno solo per addormentarsi e la notte, durante il giorno non ci pensa neanche. Io mi ero proposta di allattarla per i primi due anni e spero di farcela. Tutti in casa mia mi attaccano perchè a questa età sto ancora allattamdo mia figlia, ma io me ne “sbatto” e faccio come mi mare, tanto penso che siano solo gelose.
    Volevo dire a Iolanda di consolarsi perchè anche io ho quella paura che qualcuno (mia suocera, mia cognata, eccc) si interponga fra me e mia figlia, ma quando vedo mia figlia come mi guarda capisco che nessuno e niente si mette nel rapporto fra noi.
    Un saluto a tutti e grazie per i consigli

  10. Tiziana scrive:

    Salve a tutte!
    volevo lasciare su questo interessantissimo blog la mia testimonianza di quanto sia splendido e appagante per una mamma allattare al seno i propri “piccini” come chiamo io le mie due stelline Aurora e Sara.
    Ho allattato entrambe fino all’età di 3 anni e mezzo! e lo rifarei anche se dovesse arrivare un terzo bebè!

    Proprio in questi giorni ho smesso di dare il seno alla più piccola e credetemi, anche se proprio piccola non è, è stato lo stesso difficile e sofferto…..

    Un affettuoso saluto a tutte !
    e allattate ……allattate…..allattate quanto più potete!

  11. iolanda scrive:

    Grazie Paola…con Sofia non è cambiato nulla…penso e ripenso su come togliere il seno alla mia piccola,ma non ho il coraggio sarebbe un distacco traumatico per entrambe,ora sono piu tranquilla anche Sofia è piu’ tranquilla…la mia pediatra mi ha consigliato di prendere le compresse che fanno perdere il latte in modo che lei si attacchi ma che non essendocci piu’ latte cominci a mangiare le pappe la frutta ed il latte…io non so se è giusto,certo che essere un”ciuccio” non è bello e non va bene che a 11masi lei viva solo di latte!Vedremo alla prossima visita medica cosa verrà fuori..tante grazie e a presto

  12. Paola scrive:

    Ciao Rosa…dai che sicuramente sei sulla strada giusta! I piccoli arrivati ad una certa età, è inevitabile che usino il seno anche per consolazione…il sostituto del ciuccio…insomma…vedrai che non lo traumatizzerai, l’importante è che lui continui a sentirti vicina e serena, nonostante la nuova situazione.
    Ti auguro un grande in bocca al lupo…e tanti tanti auguri per la tua nuova gravidanza!!!!!
    Se vorrai farci sapere quando la tua/o piccola/o nascerà ne saremo molto felici!!!!

  13. rosa scrive:

    il mio gioele ha 19 mesi e x lui sta per arrivare un fratellino/sorellina nel prox maggio…da mesi la mia pediatra consigliava di smettere + che altro x non danneggiare la sua autoconsolazione…io ovviamente sono distrutta la notte si sveglia anche ogni 2 ore, settimana scorsa l’ho lasciato dai nonni x dormire e non si è mai svegliato…è che come arrivavo si ricominciava, xchè non solo pianti ma crisi a cui non resistevo…al controllo la pediatra mi ha suggerito l’aglio sui capezzoli…ma gioele non molla allora in questi gg ho riprovato a lasciarlo anche il giorno dai nonnini facendomi vedere solo poche ore..+ che altro nell’ipotesi che meno tira e meno monta il latte, …per perderlo…lui è fantastico perchè coi nonni non rogna…ma a me manca da morire…così oggi ha pranzo ho avuto la soddisfazione di averlo addormentato senza ‘tetta’…speriamo…non voglio traumattizzarlo se non arivasse un altro continuerei….ai ai ai

  14. Paola scrive:

    Ciao Iolanda…intanto hai scelto un bellissimo nome per la tua piccola….anche la mia si chiama Sofia 😉
    Mi dispiace sentire il tuo malessere…non buttarti giù…sentirsi stanca…è normallissimo..
    Se hai deciso di smettere di allattare la tua piccola fallo…non preoccuparti…ti assicuro che probabilmente ne risentirà meno di ora…i bambini avvertono ogni ansia della mamma, e il tuo non allattarla con serenità, sono sicura che lei lo avverte!
    Per la suocera….basterà parlarle con sicurezza e farle capire che la piccola deve stare con la sua mamma ma che accetti volentieri il suo aiuto…qualora si rendesse disponibile!
    Sta tranquilla e vedrai che tutto andrà per il meglio….e ricorda…NESSUNO POTRA’ MAI PORTARTI VIA LA TUA PICCOLA!!!!
    Ti abbraccio!

  15. Iolanda scrive:

    ciao sono la mamma di Sofia…vi ammiro quando leggo che avete allattato convinte fino ai 2 anni..io non ci riesco mi convinco che devo sopportare,ma sogno che sofia prenda un bel biberon e mi lasci in pace!!!mentre scrivo ho lei in braccio attaccata al seno…mangio e dormo con lei appesa…ho la schiena a pezzi,non sono ancora riuscita a togliere il pigiama!!
    mia figlia non mangia le pappe non accetta latte(nessuno) non prende il ciuccio…vive in braccio a me niente passegino seggiolone girello box solo la mamma o se riesco asederla devo stare accanto a lei…non ho piu vita!!non posso piu cucinare e mangiare con mio marito(mangio da mia suocera)perchè se la siedo per preparere piange diventa viola e sviene(spasmi affettivi)ora non sta bene sta taglindo un dentino e non c’e nè notte nè giono è incollata a me…quando riesco a lasciarla dalla nonna ho la casa da sistemare….ma non riesco nemmeno a pensare!!!voglio toglirli il seno ma non ho il coraggio ho paura che me la portino via(mia suocera si sente la mamma di mia figlia..e mi ripete sempre che se non allattasse……)aiuto

  16. Paola scrive:

    Ciao Franci….che bello rileggerti!!!!
    Bene sono contenta che tutto proceda per il meglio! Se non ama il latte…non preoccuparti, sono molti i bimbi che non lo bevono…e crescono benissimo lo stesso!
    Dici che fa colazione con lo yogurt!!! Va benissimo…e magari durante il pranzo o la cena…proponile delle buone mozzarelle e formaggi freschi…quelli adatti più adatti ai bimbi come la crescenza, la robiola, ecc…vedrai che prenderà gli stessi nutrimenti che le può darle il latte….
    Un abbraccio!!!!

  17. franci scrive:

    grazie paola……… ho deciso di fare le cose in modo graduale…piano piano seguendo i suoi tempi……. x quanto riguarda il latte caldo è difficile non ama il biberon e neanche il latte…….. ho provato in tutti i modi: freddo caldo con zucchero con cioccolato con biscotti niente fa colazione con lo yogurt……però proverò lo stesso chissà forse di notte….

  18. Paola scrive:

    Ciao Franci…quello che mi sento di dirti è di non caricarti di sensi di colpa. E’ un passaggio normalissimo per entrambi che prima o poi deve arrivare. La tua piccola avrà bisogno dei suoi tempi e tu devi armarti di tanta pazienza. Se tu vivrai questo momento con serenità sarà sicuramente molto più semplice anche per lei. Se non prende il ciuccio prova a tenere sempre a portata di mano, soprattutto durante la notte, un biberon con del latte caldo in modo da soddisfare la sua richiesta!
    Vedrai che tutto andrà per il meglio 😉

  19. franci scrive:

    ciao sono la mamma di una bimba di 19 mesi, che a giorni toglierà il seno alla sua piccola… sono stanca… volevo arrivare ai 2 anni ma non ce la faccio….. il problema è che non so come fare…. non riesco a vederla piangere disperata……… aiuto!!!!!

  20. Paola scrive:

    Ciao Lella…sono sicura che anche questa volta ce la farai…non fare in modo di allontanarla dal tuo seno e cerca di allattarla il più possibile, soprattutto se ne hai di latte…ti racconto la mia esperienza…magari può esserti d’aiuto!!!
    Ho avuto la tua stessa esperienza con il mio maschietto! Lui non ha mai voluto il ciuccio…(ed io in realtà non ho insistito) e così anche lui si addormentava attaccato al seno! Ogni volta che aveva bisogno di consolazione lui cercava il seno, naturalmente! Come ho già detto l’ho allattato fino ai nove mesi…ma dopo è stato un disastro con il dormire! Si svegliava continuamente la notte e non c’era verso di farlo addormentare se non riattaccandolo al seno!!!! Ero esausta!!!
    Mi sono ripromessa che, con la mia seconda bimba, avrei evitato certe situazioni! Anche lei, naturalmente la allattavo prima di andare a letto, ma ho anche insistito affinchè prendesse il ciuccio e devo dire che con il ciuccio si faceva le sue ore di sonno tranquillamente! E con lei anche noi!!!! Si sa il ciuccio li aiuta a consolarsi nei momenti di necessità…io a lei l’ho dato solo durante la notte e quando vedevo che non c’era verso di calmarla durante il giorno…
    Questa estate invece mi toccherà toglierle il ciuccio…ha già 19 mesi compiuti…e sarà un gran bello scoglio da superare;-)
    Vivi con serenità questa bellissima fase della vita della tua piccola e vedrai che tutto andrà da sè!!!
    In bocca al lupo!

  21. Lella scrive:

    Io ho allattato la mia prima bimba fino a 2 anni. Ho dovuto interrompere l’allattamento bruscamente dopo vari tentativi di togliere il seno gradualmente alla mia bimba . Ormai prendeva il seno come ciuccio e lo reclamava giorno e notte per addormentarsi. Se avessi avuto la forza fisica di continuare lo avrei fatto anche perchè avevo ancora tanto latte ma ero stanca. Ho avuti tanti sensi di colpa ma stavo mettendo a rischio la mia salute mentale.
    Ora allatto la mia seconda figlia da 4 mesi. Sto facendo di tutto perchè non associ il seno al sonno per evitare gli inconvenienti della prima volta ma è difficile: da qualche settimana mi chiede il seno per addormentarsi, forse perchè la notte mangia nel sonno , ma non posso rifiuatrle, a 4 mesi, le poppate notturne. Vorrei tanto darle il mio latte quanto più possibile, anche oltre i 2 anni, ma se devo farlo nelle stesse condizioni della prima volta non ce la farò.

  22. Paola scrive:

    Ciao Rara…mi dispiace tantissimo che tu stia passando questo brutto periodo… quello che mi sento di dirti, da mamma di due cuccioli, che tu sei indispensabile per il tuo piccolo..anche se hai smesso di allattarlo! Non sei per lui una zia, come dici…ma per lui tu sei la sua MAMMA…
    Anch’io la mia seconda ho smesso di allattarla che aveva 6 mesi e mezzo circa…perché non riuscivo più a soddisfare la sua richiesta ed ho cominciato con il latte di proseguimento…ma questo non mi ha fatto stare male…sono riuscita ad allattarla fin quanto basta per essere sicura che abbia preso il meglio che potessi darle!!!!!
    Dunque non sentirti affranta per questo 😉
    Per quanto riguarda il resto! Penso che tu debba staccare un attimo…rallentare se puoi…per poter dedicare qualche momento in più al tuo piccoletto ma soprattutto a TE STESSA…anch’io come te ho abituato la mia piccola ad addormentarsi da sola, a giocare da sola quando è tranquilla… ma anche a riempirla di coccole ed attenzione, mollando tutto, quando avverto che ne ha la necessità, sicuramente come starai facendo tu (non ti nego che non è tutto così semplice…e come te anche a me spesso capitano momenti di grande sconforto…ma dopo penso ai miei piccoli, mi basta vederli sorridere e la forza vien da sè!) Io vedo che la mia piccola sta crescendo serena…perché io sono serena!!!
    Pensa a quello che per te è importante in questo momento e vivilo appieno.. il resto verrà da se…e vedrai che il tuo piccolo crescerà sereno e felice…perché avrà la sua Mamma che gli starà vicino!!!
    Grazie a te per il tuo sfogo… e sono qua ogni volta che ne avrai voglia!

  23. Rara scrive:

    Ciao…sono le 2:15 e non riesco a dormire…sto piangendo da tre ore circa…oggi hanno fatto 24 ore che Riley non si è più attaccato al mio seno…io ho sempre detto che avrei allattato per massimo 6 mesi e infatti in tutto con oggi fanno 6 mesi e 2 giorni, quindi ho fatto quello che ho sempre detto.
    Ormai erano un po’ di giorni che si attaccava solo la mattina e la sera, poi da 3/4 giorni la sera si addormentava senza il mio latte e lo dovevo tirare con la tira latte perchè avevo il seno gonfio e dolente, poi glielo davo durante il giorno quello che tiravo, ma lui me lo cominciava a rifiutare perchè ormai si è abituato al latte artificiale con i biscotti plasmon dentro sciolti…(capirai..una bontà a confronto al mio, quindi lo capisco).
    Ho sempre detto che volevo smettere a 6 mesi perchè mi ricordo alcune scene dei miei nipoti con mia sorella che talmente che ormai era una cosa affettiva, che gli piangevano e dicevano:”mamma tuccio”(ovvero mamma lattuccio!!)e da li ho sempre detto, che io non avrei fatto arrivare mio figlio a quelle condizioni perchè mi si sarebbe spezzato il cuore a vederlo piangere e chiedermi il latte,ma che lo avrei fatto a 6 mesi perchè così non se ne sarebbe neanche accorto…e così infatti è stato!!
    L’altra motivazione è nata da quando ho fatto una visita ad ancona per il seno,(mia mamma si è operata a l tumore al seno 4 anni fa..chemio, radioterapia ecc..) mi hanno detto di stare tranquilla ma che era meglio che avessi rifatto l’ecografia e la visita dopo 3 mesi che finivo ad allattare, così potevano avere la certezza anche loro.
    Però oggi mi è crollato il mondo addosso…era l’ultima cosa che mi faceva sentire essenziale per lui, ora mi sento come tutti gli altri, è come se non ci fosse più un legame solido tra me e lui, ed effettivamente è così…mi sento cattiva, snaturata…non lo so…eppure sono io che l’ho voluto…mi sento uno schifo e non faccio altro che piangere, non riesco a riprendermi!!!penso sempre che questa cosa non potrò più riaverla con lui e questo mi fa stare a pezzi!!!é come se non mi sentissi più mamma, ma una zia!!…per non parlare della crisi che mi è venuta al seguito di questa..ovvero…tutti mi vedono un eroina, perchè riesco a fare tutto, ad arrivare da tutti:la casa,aiutare mamma o chi altro della mia famiglia, fare spesa,ecc…tutto quello che facevo prima insomma …ma ripensando a questi 6 mesi, mi sono accorta che la cosa che più avrei voluto al mondo era godermi mio figlio, visto che ho scelto di ridurre il mio stipendio a 280 euro proprio per questo, ma che alla fine sono arrivata a fare tutto ma meno che quello!!! Mi sono accorta che per quanto io lo AMI più della mia vita, non ho fatto altro che farlo abituare a stare nella culla, sul divano con i suoi giocattoli, ha farlo addormentare da solo (spesso, ma non sempre)..insomma a farlo essere autosufficente perchè io dovevo arrivare a fare tutto….sono stufaaaaaaa…non sono un robot…voglio essere indispensabile per mio figlio, anche per le carezze, per stare in braccio, per giocare con lui, per ridere con lui, senza pensare nello stesso tempo che devo fare 3000 cose a casa, ….HO BISOGNO DI STARE CON LUI E GODERMELO, non di persone (esempio mia suocera) che me lo portano via per farmi fare le faccende a casa…no no no…!!!!!Lui ha bisogno di stare con me e io con lui!!!Ho letto molti libri prima di partorire, che parlavano del periodo dopo la nascita, su cosa fare e cosa non fare, e tutti i libri dicevano:”non fate l’eroine senza chiedere aiuto a nessuno, voi dovete stare con i figli e gli altri devono aiutarvi a fare altre cose, non fate l’errore contrario, ovvero dare i figli agli altri e voi a fare altre cose, perchè i bambini devono stare con le mamme, non con le nonne, zie ecc.. proprio perchè è necessario per entrambi” , e la cosa che più mi fa inc……. che nessuno della mi famiglia si è preoccupato di capire se avessi realmente bisogno anche di un minimo di aiuto,NO, ognuno ha pensato agli affari suoi!!!E chi se l’è presa in quel posto???????Come sempre la sottoscritta, e sai cosa mi hanno sempre detto tutti per mettere a tacere la loro coscenza??? Non ti puoi lamentare, hai un marito che ti aiuta tantissimo!! é vero, ma nessuno si è preoccupato del fatto che mio marito deve lavorare non può stare dietro a noi e aiutarmi anche in casa, e neanche glielo chiedo, mi sentirei un approfittatrice.Quante volte ho chiamato mamma perchè avevo bisogno anche di un ora, e non sentirmi in coscenza di chiedergli nulla lo stesso, perchè capisco che mamma si sta consumando a stare dietro a tutti noi della famiglia, siamo 4 figlie con altrettanti nipoti.
    Scusa se mi sono sfogata, anche troppo, ma non sapevo con chi sfogarmi alle 3:00 di notte!!!…Mio marito è cotto dal sonno è più di una settimana che non si riesce a fare una nottata decente per il raffreddore e mal di gola, ci mancava solo che doveva subire me che piangevo e mi sfogavo…ho evitato, visto che è un SANTO!!!meno male lui !!! se non fosse stato per lui voglio vedere come facevo…grazie mille!!

  24. Paola scrive:

    Ciao Yasmary…scusa il ritardo nella risposta!
    Io penso che non dovresti farti prendere dai sensi di colpa…sei riuscita ad allattare il tuo piccolo fino ai 27 mesi…è un bel traguardo! Io i miei li ho allattati, il primo fino ai 9 mesi e la seconda fino a ai 6…e devo essere sincera non mi sono sentita in colpa…ho fatto quello che la natura mi ha dato la possibilità di fare!
    Se tu hai ancora tanto latte…allora il consiglio che posso darti è di parlarne con il pediatra….sicuramente saprà darti le indicazioni più giuste!
    In bocca al lupo a te e al tuo piccolo!

  25. yasmary regino scrive:

    ho smesso di allattare mio bimbo 10 giorni fa,quando ha compiuto 27 messi.adesso mi sento con seso di colpa,vorrei incominciare di nuovo,pero mi blocca il fatto di un tinte aplicato al cappelli 5 giorni fa,gia che ho sentito puo far male al bimbo atraverso il latte.mi sento depressa.sara che posso di nuovo ricominciare

Scrivi un commento