Allattare in gravidanza? Alcuni consigli

ADV

Allattare in gravidanza

Allattare in gravidanza? Roba da matti!

Una mamma che rimane incinta mentre ancora allatta si sente dire spesso commenti di questo tipo.

Ma la scelta di allattare in gravidanza rappresenta una decisione molto importante per la donna che qualunque opzione intraprenda, sia continuare ad allattare (magari il bambino ha meno di un anno) oppure interrompere l’allattamento e decidere di svezzare il bambino, richiede sostegno e supporto, sia da parte dei medici che da parte dei familiari.

Allattamento in tandem

Alcune donne non smettono di allattare per tutta la gravidanza e, alla nascita del nuovo bambino, continuano per un certo periodo di tempo ad allattarne due in contemporanea in questo caso si parla di co-allattare o allattamento in tandem

Allattare in tandem non vuol dire necessariamente allattare contemporaneamente due bambini (cioè con un bambino attaccato a ciascun seno) ma può indicare che la mamma allatta due bambini nello stesso periodo di tempo.

Ci sono rischi ad allattare in gravidanza?

In generale la mamma, il feto e il bambino allattato non corrono nessun rischio durante l’allattamento in gravidanza.

Gli ormoni della gravidanza, che passano in minima parte nel latte, non sono dannosi per il bambino allattato. Ovviamente la mamma incinta che allatta dovrà alimentarsi in maniera corretta per non indebolirsi.

In alcuni casi però la mamma si vede costretta ad interrompere l’allattamento.

I fenomeni più frequenti sono:

  • un dolore acuto al seno o al capezzolo che si verifica quando si allatta;
  • dolori all’utero;
  • perdite di sangue;
  • anamnesi di precedenti parti prematuri o  rischio di aborto;
  • una continua perdita di peso della donna.

Se siete incinta e state allattando potete richiedere un supporto alla Leche league Italia che offre, tramite le sue consulenti e le sue pubblicazioni un valido aiuto per intraprendere la decisione migliore per voi.

 

 

Articoli consigliati

Scrivi un commento