Da 25 ottobre 2010 0 commenti Leggi tutto →

Baby pit stop Milano

ADV

A Milano un progetto sviluppato dall’Asl in collaborazione con Unicef Italia prevede l’allestimento di 50 baby pit stop: aree  all’interno di esercizi o spazi pubblici come bar, farmacie, ristoranti, stazioni, supermercati, biblioteche, università, ospedali, consultori, nidi, destinate alle mamme e ai loro piccoli, perché questi ultimi possano fare il pieno di latte o ricevere un cambio di pannolino, così come nella Formula 1 al pit stop si fa rifornimento di carburante e si cambiano le ruote; il tutto in un ambiente accogliente, riservato e discreto.

La prima postazione è stata inaugurata all’inizio del mese alla clinica Mangiagalli, in presenza dell’attrice Amanda Sandrelli, che l’ha tenuta a battesimo.

Tutto quello che occorre in un baby pit stop sono una comoda sedia e un fasciatoio, oltre a un espositore di opuscoli informativi dell’Asl e dell’Unicef e, dove possibile, uno spazio gioco per i bambini. Tutte le mamme che allattano al seno o con il biberon sono benvenute; non sarà tuttavia possibile promuovere latte artificiale, biberon, tettarelle, pappe.

A questo link trovate un documento molto utile, in cui l’Asl spiega l’importanza dell’iniziativa, e perché è necessario favorire l’allattamento al seno in pubblico: l’allattamento al seno infatti non ha orari fissi, né prevede un numero di poppate regolare, e non ha senso limitare i movimenti della mamma che allatta.

Voi cosa ne pensate? Vi piace questa iniziativa?

Immagine: www.mammeamiche.com

Scrivi un commento