Da 5 settembre 2017 0 commenti Leggi tutto →

Bagnetto al neonato prima o dopo mangiato?

Bagnetto al neonato prima o dopo mangiato?

Una volta diventati genitori i neo mamma e papà si pongono spesso questa fatidica domanda: “Qual è il momento migliore per fare il bagnetto al proprio bambino?
Questo, come è ben facile supporre, è solo uno dei tanti dubbi che intaccano le poche sicurezze dei neo genitori.
Ebbene, a rendere le cose un po’ più complesse alle mamme italiane c’è la credenza tutta “nostrana” della famosa congestione, per evitare la quale non si dovrebbe fare il bagno al mare a stomaco pieno per scongiurare un eventuale malessere.
Naturalmente questo pericolo “apparente” riguarda ancora meno un neonato che consuma pasti piccoli, leggeri e ridotti e soprattutto non viene immerso in acqua fredda.

Bagnetto al neonato prima o dopo mangiato?

Prima di tutto i neogenitori devono tenere ben presente che il bagnetto è per i neonati, come per gli adulti, un momento di piacere, relax, gioco e cosa ancora più importante di intesa con la propria mamma o il proprio papà. Per questo motivo non deve essere fatto di fretta, in condizioni di stress né tantomeno quando il bebè è affamato.

LEGGI ANCHE: Neonato: tutte le regole per un bagnetto perfetto

Possiamo quindi affermare che il bagnetto al neonato può essere fatto indistintamente prima o dopo la poppata o la pappa in genere. È provato che il bagnetto nei bambini favorisce il rilassamento e quindi una nanna più tranquilla. Per questo motivo è preferibile farlo nelle ore serali.
Se volete facilitarvi la vita, l’ideale sarebbe fare il bagnetto anche quotidianamente dopo la poppata della “cena” così che possiate lavare il bambino dopo la “pupù” che segue il pasto, senza quindi fare un doppio cambio prima e dopo la poppata.
Il bambino con il pancino pieno si godrà al 100% questo piacevole momento che potrà essere accompagnato da un massaggio.

Sia il bagnetto che il massaggio sono infatti due importanti strumenti nello sviluppo del bambino fin dai primi giorni di vita.
Per rendere ancora più gradevole il momento “spa” con il bebè assicuratevi che la temperatura dell’acqua sia tra i 36° e i 37° e quella dell’ambiente intorno ai 23°-25°; Soprattutto fate attenzione che non ci siano grossi sbalzi di temperatura tra un ambiente e l’altro, così da evitare eventuali piccoli raffreddori.

Care mamme e papà, la vita da neogenitori è già tanto complessa e piena di regole e “credenze popolari”, almeno sull’orario del bagnetto sentitevi liberi di farlo quando vi è più comodo e quando avrete capito sia più gradito al vostro bambino.

Come abbiamo già scritto, il bagnetto deve essere un momento piacevole e di relax per tutti, non ha bisogno di essere scandito da un timing serrato.

Godetevi in ogni momento i vostri bambini e che l’avventura continui! 😉

Scrivi un commento