Bambina di quattro mesi morta per incidente stradale. Era senza seggiolino

ADV
bambina di quattro mesi morta per incidente stradale
Ieri, proprio nella giornata delle vittime della strada, una bimba di quattro mesi è morta per un incidente stradale. Era in braccio alla sua mamma e non era legata al seggiolino.

Alcune notizie ci colpiscono più di altre: siamo mamme e sapere che una bambina di quattro mesi è morta in un incidente stradale ci lascia attonite. Se però ci viene detto che la piccola non era legata al seggiolino, ma viaggiava in braccio alla sua mamma, allora al dolore  si aggiunge la rabbia nel sapere che questa piccola vita spezzata avrebbe potuto salvarsi se assicurata nel modo giusto. Come si sono svolti i fatti molti di voi lo avranno già letto: una famiglia è stata coinvolta in un incidente stradale a Salerano sul Lambro, in provincia di Lodi. A causa dell’impatto la piccola, che viaggiava in braccio alla mamma, è stata sbalzata fuori dall’auto ed è morta nel tragitto verso l’ospedale. La mamma, che non aveva la cintura, è ricoverata in gravi condizioni per un forte trauma cranico. Il padre ha subito un trauma toracico lieve, causato dalla cintura di sicurezza. Basta analizzare la dinamica dell’incidente per capire che l’unico che non ha avuto gravi danni è stato proprio il padre, l’unico della famiglia a essere correttamente assicurato. Le cinture gli hanno salvato la vita. Un caso drammatico come questo acquista senso solo se ci sprona a non mollare mai la presa riguardo alla sicurezza stradale: mai viaggiare senza i sistemi di ritenuta adatti. Che siano cinture o seggiolini, se li sottovalutiamo esponiamo noi e i nostri cari a rischi enormi, in ogni viaggio. Non importa che si viaggi in città o in autostrada, che si abbia a che fare con incroci pericolosi, come pare fosse quello dell’incidente, o tragitti tranquilli. Non si sa mai cosa possa accadere. Mai dimenticare che un bambino non legato al seggiolino, anche a 50 km all’ora, può avere gravissimi danni. Il caso di questa bambina di quattro mesi lo mostra chiaramente. Da mamma mi auguro di non sentire più notizie come questa, ma nei miei tragitti cittadini vedo troppo spesso bambini che viaggiano in braccio a mamme, nonne, nonni… Voi cosa ne pensate?

Scrivi un commento