Da 5 marzo 2011 3 Commenti Leggi tutto →

Bambini in fuga: la cronaca di questi giorni

ADV

Ho letto in questi giorni di due “bambini in fuga” rispettivamente dall’ospedale e dall’asilo. Due bambini in età diversa ma entrambi desiderosi di andare via e tornare nella tranquillità di casa! A Sassuolo un bambino di 10 anni è scappato dall’ospedale dove a poche ore di distanza doveva essere sottoposto ad un’operazione di routine che evidentemente lui proprio non voleva fare!

Il piccolo con molta tranquillità è riuscito ad allontanarsi dal reparto di Pediatria indisturbato nel suo bel pigiamino ed ha vagato per qualche ora finchè i carabinieri, allertati dalla mamma del piccolo, lo hanno ritrovato rannicchiato in una tenda davanti la porta della casa, dove viveva con mamma e papà! Naturalmente il piccolo ora sta bene ma la sua fuga non ha evitato l’operazione. Infatti è stato operato dopo qualche ora dal suo ritrovamento, tutto è andato bene ed ora è al calduccio a casa circondato dall’amore di mamma e papà!

Invece a Bergamo ben più spericolato è stato un piccoletto di appena due anni che, forse annoiato o forse per spirito di avventura, ha deciso di lasciare l’asilo mentre stavano facendo il riposino pomeridiano. Infatti il piccolo, approfittando dell’assenza delle maestre, è sceso dal suo lettino, ha aperto la porta della stanza e si è diretto verso il cortile. E’ riuscito ad arrivare al pulsante che apriva la porta principale e così via… verso la libertà 😉 Per fortuna una signora che passava di là lo ha notato e fermato immediatamente ed avvisato le maestre che hanno riaccolto il piccolo in pieno imbarazzo! Naturalmente le due educatrici sono state richiamate a rapporto dalla presidente dell’asilo che assicura saranno presi i provvedimenti del caso.

Insomma due vicende che, secondo me, ci fanno un po’ riflettere. E’ vero che dai bambini ormai ci si deve aspettare un po’ di tutto da quanto “svegli” sono… ma onestamente mi accappona un po’ la pelle all’idea che la mia piccoletta di 3 anni possa riuscire ad uscire inosservata dall’asilo e magari girovagare libera per la strada in pieno pericolo… voi cosa ne pensate?

Immagini:
sportelloascolto.it

3 Comments on "Bambini in fuga: la cronaca di questi giorni"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Maria scrive:

    La notizia della fuga dal nido è davvero assurda… si tratta di un episodio veramente molto grave. Dopo lo sgomento iniziale, per sdrammatizzare, mi viene quasi da sorridere pensando a questi due bambini e al loro ingegno per allontanarsi, nel primo caso, per evitare un evento sconosciuto e, nel secondo, per spirito d’avventura. In ogni caso… non bisogna mai abbassare la guardia!

    • Paola scrive:

      .. hai ragione .. con i più piccoli non bisogna mai distrarsi… onestamente ho sorriso anch’io quando ho letto le notizie.. ho provato ad immaginarmi il piccolo di due anni che tomo tomo, quatto quatto si apre la porta dell’asilo e decide di andare a farsi un giro!… Ma dopo l’idea che possa capitare anche alla mia piccola peste.. ti giuro mi ha fatto venire sù la pelle d’oca! 😉

  2. Maria scrive:

    La notizia della fuga dal nido è davvero assurda… si tratta di un episodio veramente molto grave. Dopo lo sgomento iniziale, per sdrammatizzare, mi viene quasi da sorridere pensando a questi due bambini e al loro ingegno per allontanarsi, nel primo caso, per evitare un evento sconosciuto e, nel secondo, per spirito d’accentura. In ogni caso… non bisogna mai abbassare la guardia!

Scrivi un commento