Bambini in moto: la scelta del casco

ADV

Recentemente abbiamo visto che trasportare i bambini in moto non è il massimo in termini di sicurezza. Chi dovesse farlo per evidenti necessità di tempi stretti e strade trafficate deve seguire alcune regole di buon senso e fare tantissima attenzione a come li si trasporta. Vi avevamo promesso che avremmo anche affrontato l’argomento relativo a cosa far indossare ai nostri piccoli motociclisti, perchè possano viaggiare in sicurezza.

Cominciamo quindi dal casco.  Mai utilizzare quelli da adulti: il casco in ogni  caso, sia per i grandi che per i piccoli, deve calzare perfettamente. Si può verificare che vada bene semplicemente indossandolo senza allacciarlo e mettendosi a testa in giù: se il casco non cade, va bene; se si sposta, non proteggerà in maniera adeguata il vostro bimbo, sottoponendolo a rischio di danni gravi a testa e collo!

Che genere di casco scegliere, quindi? L’ideale rimane il casco integrale, per proteggere viso e arcata dentale da urti o impatti. Fate inoltre attenzione al peso del casco che state acquistando: nei bambini la testa è proporzionalmente più pesante rispetto agli adulti al resto del corpo e in più i muscoli del loro collo sono meno forti e sviluppati. Un casco troppo pesante potrebbe sollecitare eccessivamente il collo dei nostri piccoli viaggiatori, soprattutto in accellerata e in frenata.

Esistono case produttrici di caschi che hanno la gamma anche per i bambini, così come ci sono anche caschi omologati per moto e nello stesso tempo anche per lo sci. In questo caso ci costerà di meno sostenere una spesa che però bisogna mettere in conto per salvaguardare al meglio la sicurezza dei nostri  bimbi.

Non sottovalutate il fatto che trasportate i bimbi solo per brevi tragitti in città, i nostri piccoli vanno protetti sempre!

Fonte:

ebay.it

sicurmoto.it

Postato in: bebé su due ruote
Tags:

Scrivi un commento