Bambini: l’importanza dell’educazione stradale

ADV

Abbiamo a lungo parlato di come sia fondamentale abituare i bambini a rispettare le regole della sicurezza stradale: rimanere seduti bene sul seggiolino e allacciare le cinture quando si viaggia i macchina. Sappiamo che tanto della loro educazione passa attraverso i nostri comportamenti e grazie al nostro esempio.

La sicurezza stradale, però, non riguarda solo il tempo che si trascorre in auto, ma ci interessa anche quando si esce in bicicletta o si va a fare una passeggiata.

Per questo in molte scuole, a partire da quella dell’infanzia, si tengono giornate in cui vigile e personale della polizia municipale incontrano i bimbi e insegnano loro, giocando, le regole basilari del codice della strada.

I miei figli, ad esempio, l’hanno fatto sia all’asilo che negli anni della scuola elementare, tornando a casa con il loro patentino, tutti orgogliosi.

Anche a casa possiamo divertirci con i nostri bimbi e nello stesso tempo aiutarli a capire quali sono le regole da seguire se andiamo in giro con mamma e papà o se corriamo in bicicletta. Imparare il significato di cartelli stradali e dei colori del semaforo è importante, e può tranquillamente essere trasformato in un gioco.

Divertendosi i bimbi impareranno e sarà più semplice per noi convincerli a darci la mano quando bisogna attraversare la strada, a fare attenzione quando è arancione, a mettere il casco quando si fanno le biciclettate, a sedere sul seggiolino senza fare storie.

Volete qualche spunto? Nei prossimi post vi mostreremo qualche disegno di cartelli stradali da stampare e colorare.

Ecco invece qualche link utile:

educazionestradale.net:  sito dell’educazione stradale, con le regole spiegate in maniera schematica e alcune sezioni, come quella dei giochi per i bimbi un po’ più grandicelli, utili a ripassare e quella sui lavori fatti dalle scuole

educazione-stradale.org: il sito della polizia stradale di Bergamo, con riportato il loro progetto di educazione stradale e alcuni testi in pdf utili per i bimbi più piccoli, come la storia di Codicino

Informatevi se nelle scuole dei vostri figli c’è in progetto qualche incontro sull’educazione stradale, è veramente importante!

Fonte foto:

educazione-stradale-org

ecodibergamo.it

teleradiopace.tv

repubblica.it

Scrivi un commento