Bambino, con tre genitori, rimane in orfanotrofio per mesi!

ADV

Il piccolo Samuel, nato da una madre surrogata per volontà di una coppia omosessuale per mesi è rimasto in orfanotrofio “in attesa“. Samuel Ghilain ha due anni, ed rimasto lontano dai genitori in un istituto in Ucraina, nonostante avesse una famiglia con tre genitori.
Ora finalmente può tornare a casa tra le braccia di papà Laurent, che ha affrontato non pochi ostacoli per riaverlo con sé.

Samuel è nato da una donna che ha portato avanti una gravidanza su richiesta di Peter Meurrens e Laurent Ghilain, una coppia omosessuale legalmente sposata in Belgio. La donna è stata sottoposta ad inseminazione artificiale con il seme di Laurent Ghilain padre biologico del piccolo Samuel.

L’impedimento nasce dal fatto che la legge belga non prevede la maternità surrogata all’estero, e per questo per due anni Samuel non ha ottenuto i documenti e il passaporto dal Belgio per raggiungere il papà.

In aggiunta a cavilli pretestuosi come un modulo da compilare, un timbro mancante da ottenere o una traduzione che non andava bene, finalmente il Ministero degli esteri belga, dopo la decisione del tribunale a favore della coppia, ha rilasciato il passaporto per il piccolo.

Accolto all’aeroporto di Bruxelles con emozione, Samuel ha riabbracciato papà Laurent che ha pianto commosso. La maternità surrogata a favore di coppie omosessuali è sicuramente questione delicata e complicata, sulla quale non è facile avere posizioni, ma su un punto non si può sorvolare ai bambini non si nega una famiglia!

Scrivi un commento