Bebè in vacanza: quale passeggino portare?

ADV

Le vacanze si avvicinano. Bisogna cominciare a pensare  a tutto ciò che bisogna portare e non è facile 😉 Chi ha bimbi piccoli lo sa: il corredo del bebè e di tutto ciò che serve per la sopravvivenza occupa da solo qualsiasi bagagliaio. Si cerca in qualche modo di contenere la mole di bagagli e di cercare di occupare meno spazio possibile, e il dubbio cade sul passeggino.

Cosa preferire per le vacanze? Rimaniamo fedeli  a ciò che utilizziamo in città, ovvero al passeggino classico dotato di tutti gli optional, o preferiamo qualcosa di più maneggevole, e meno ingombrante come i passeggini ultraleggeri?

Certo, per capire cosa sia meglio bisogna innanzitutto vedere quali sono le nostre esigenze: se, ad esempio, abbiamo intenzione di andare in montagna e di passeggiare per strade sterrate e sentieri, allora il passeggino ideale rimarrà quello polivalente, che avrà una seduta confortevole e soprattutto le ruote grosse o, meglio ancora, gonfiabili. Anche chi ha bimbi piccoli è probabile che preferisca questi passeggini: la seduta più confortevole e la gamma di accessori li rendono ottimi per le lunghe passeggiate e le nanne dei bebè.

I passeggini ultraleggeri, invece, hanno l’enorme vantaggio che occupano poco spazio e che sono, ovviamente,  piuttosto leggeri: sono il massimo quando si viaggia in aereo o in treno perchè si piegano con facilità e si sollevano senza farsi venire un’ernia 😉 Alcuni passeggini ultraleggeri di ultimissima generazione si possono portare in spalla come uno zainetto e permettono a mamma e papà di girare in città utilizzando i mezzi in scioltezza!

Sono adatti soprattutto ai bimbi più grandicelli, che però hanno ancora bisogno di riposarsi e che si possono ancora addormentare il pomeriggio o la sera quando si va a passeggio… I modelli più moderni di questi passeggini, infatti, sono comunque completamente reclinabili, tanto da garantire una buona nanna.

I passeggini ultraleggeri sono inoltre la soluzione migliore quando si hanno due bimbi: il più piccolo potrà andare in carrozzina  e per il più grande, per il suo riposo e per evitare i suoi capricci, ci sarà il passeggino ultraleggero.

Voi  cosa porterete in vacanza? Il passeggino ultraleggero o quello che utilizzate normalmente? Raccontateci le vostre esperienze!

Fonte:

dadoralive.com

3 Comments on "Bebè in vacanza: quale passeggino portare?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. agnese scrive:

    Io porto con me sempre il passeggino della Stokke,comodissimo,pratico e leggero.Non abbiamo avuto la necessità di comperare l’ultraleggero perché questo è davvero pratico!!si porta con una sola mano ed è davvero leggero.

  2. io uso da quando il bimbo sta seduto, il passeggino “a ombrello” perchè quello del trio era troppo pesante e facevo una fatica immensa anche a spingerlo in giro.. invece con quello leggero non abbiamo avuto difficoltà e ha girato Dublino, Londra, Madrid, città italiane e mare ed è ancora intatto!

Scrivi un commento