Bebè in viaggio: prendiamo l’aereo

ADV

Tempo di vacanze, tempo di viaggi. Con quale mezzo vi muoverete? Se quest’anno avete in programma un viaggio in aereo con i vostri bimbi, cercate di godervelo tutti insieme! Il viaggio in aereo permette di ridurre i tempi: via alle lunghe ore in auto, in un attimo si arriva in vacanza! L’aereo, poi esercita sui bimbi un fascino particolare.

Come affrontare il viaggio in aereo?

Se il vostro bimbo è al di sotto dei due anni, avrete la possibilità di farlo viaggiare quasi gratis, a patto che però stia seduto con voi. Se il viaggio è breve, poco male, lo terrete in braccio. Nel caso dobbiate affrontare un lungo viaggio, vi conviene consultare la compagnia aerea. Alcune hanno in dotazione delle culle o dei seggiolini, altre permettono di portare in cabina il seggiolino auto. In questo caso, però, il bimbo occuperà un sedile e di conseguenza vi verrà chiesto di pagare.

Cosa portare in cabina? Cosa mettere nella borsa per il piccolo?

  • ciuccio (utile per il decollo e l’atterraggio)
  • biberon (attenzione al check in, segnalatelo se è già pieno di latte, di tisane o di camomilla)
  • tanti pannolini
  • un telo cerato per il cambio
  • salviette umidificate
  • un cambio completo, con anche dei bavaglini
  • una copertina
  • crema idratante per i viaggi lunghi: l’aria secca dell’aereo potrebbe seccare la pelle del piccolo
  • qualche giochino, libretto o lettura
  • omogeneizzati: spesso le compagnie aeree, soprattutto le low cost,  non forniscono cibo per i bimbi che non pagano. Anche in questo caso è indispensabile informarsi prima
  • cibo e merendine per i più grandi

Il momento più difficoltoso, soprattutto per i più piccoli, è certamente quello del decollo e quello dell’atterraggio. La pressione potrebbe creare mal d’orecchio ai bebè, bisogna aiutarli a deglutire. Se allattate ancora, non fatevi problemi e offrite il seno. In alternativa, provate a far bere qualcosa dal biberon o, se il vostro bimbo accetta il ciuccio, dateglielo. Se non si consola succhiando, chiedete aiuto alle hostess, che conosceranno certamente dei trucchi per lenire un po’ il dolore, come quello del bicchiere con un po’ di acqua attorno all’orecchio.

Offrite comunque al bimbo un po’ di liquidi, soprattutto se il viaggio è lungo, perchè il secco dell’aereo potrebbe disidratarli.

E per i più grandi? Ne parleremo al prossimo post! Buon viaggio!!

Fonte:

supervacanza.it

sheknows.com

familyfriendly.wordpress.com

travel-baby-travel.com

easybabylife.com

Scrivi un commento