Da 3 marzo 2010 1 commento Leggi tutto →

Bicarbonato: per la salute e la cura della casa

ADV

Nei giorni scorsi abbiamo parlato della possibilità di mangiare insalate e verdure crude in gravidanza, senza correre il rischio di toxoplasmosi ed il consiglio più comune, anche suggerito da molti ginecologi, è quello di utilizzare il bicarbonato nell’acqua di lavaggio. Il bicarbonato è presente in natura perlopiù disciolto nelle acque superficiali e sotterranee, e più raramente come minerale.

E’ un alleato incredibile in casa, soprattutto per chi come me ha un bambino ed un animale domestico e può essere utilizzato sia per la bellezza e la salute che in cucina. Altri lo utilizzano come antiacido o digestivo.  Ma quanti sanno che può essere utilizzato in molti altri ambiti?

Il bicarbonato di sodio è il prodotto polivalente per eccellenza. E’ biodegradabile, non tossico, ecologico al 100%. Non soltanto consente di eliminare gli odori sgradevoli dal frigorifero, dai mobili e dai tappeti, ma si presta pure ad altri usi. In particolare in ambito culinario, per la salute e la bellezza, per le pulizie domestiche (in cucina, in bagno, in sala da pranzo, sui pavimenti e anche nell’automobile), a un costo nettamente inferiore rispetto ai prodotti inquinanti comunemente utilizzati e venduti al supermercato.

Può anche servire come fungicida o per combattere gli insetti delle piante (senza avvelenarle). E poi possiede proprietà medicinali, come quella di calmare l’acidità gastrica. Per l’igiene personale, per esempio, il bicarbonato elimina le tracce di sudore dalla pelle, il prurito o il grasso dai capelli. Ed è anche utile anche per gli animali per pulirne il pelo.

Come vedete gli usi sono davvero tanti! Qualcuna di voi ne fa uso? Raccontateci come lo utilizzate!

Immagini:
studiorossani.wordpress.com
greenme.it
casa-pulita.donnad.it

1 Comment on "Bicarbonato: per la salute e la cura della casa"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. per fare il bagno, e per pulire le superfici in legno (tagliere): ne faccio una pastella semisolida e poi la spalmo con la spugna sul taglierone e poi sciacquo..sgrassa diseinfetta e deodora.
    Dentro la pattumiera per togliere gli odori, e anche sul fondo della lavastoviglie.

Scrivi un commento