Da 22 settembre 2010 0 commenti Leggi tutto →

Bijoux con i ricordi dell’estate: un ciondolo con il vetro

ADV

E’ vero, l’estate è finita e le vacanze sono ormai uno sbiadito ricordo, ma per prolungare per un po’  l’illusione di essere ancora sulla spiaggia, ad esempio, possiamo mettere mano ai sacchetti o alle scatole piene di conchiglie, sassi, legnetti e pezzi di vetro che abbiamo raccolto insieme ai bimbi in riva al mare e che ora giacciono (almeno, a casa mia è così) su uno scaffale del garage o della cantina e creare

Dopo aver visto come utilizzare conchiglie e sassi, oggi vediamo cosa fare con quei bellissimi pezzi di vetro che il mare lavora e restituisce modellati e satinati, pronti per essere utilizzati per abbellire una cornice portafoto, per esempio, oppure per diventare un originale bijoux. Su the magic onions, trovate il tutorial che spiega passo a passo come realizzare un ciondolo con un grosso pezzo di vetro. E’ talmente semplice, che potreste farlo insieme ai vostri bambini, se hanno almeno 8-10 anni e se sono abbastanza pazienti e tranquilli da seguirvi.

Cosa occorre?

  • Un pezzo di vetro trovato sulla spiaggia, che sia abbastanza grosso e bello da poter essere indossato come un  gioiello
  • delle pinze per bijoux
  • filo di ferro o di rame
  • un tronchesino
  • una lima

Ecco come procedere:

  • tagliate un pezzo di filo con un tronchesino, raschiate le estremità su una lima, di modo che non vi pungano e non vi facciano male quando indosserete il gioiello
  • prendete il vetro e cominciate ad avvolgere il filo intorno.

  • continuate ad avvolgere il filo per qualche giro, poi chiudete sul retro facendo un occhiello

  • et voilà, il ciondolo è pronto!

Potete realizzarne tanti e regalarli alle amiche di vostra figlia come ricordo dopo la festa di compleanno, oppure fare un bel pacchettino e donarlo alla nonna per la festa dei nonni. O ancora sfoggiarlo orgogliose in ufficio….

Avete altre idee su come utilizzare i vetri del mare?

Fonte:

the magic onion

Scrivi un commento