Bimbi in ufficio e orari flessibili: il progetto Siemens Office

ADV

Siemens ha lanciato in Italia Siemens Office, un progetto di riorganizzazione degli spazi e delle modalità lavorative all’insegna della massima flessibilità. L’organizzazione del lavoro per obiettivi è il fondamento di questo progetto: tutti i collaboratori, condividendo obiettivi e risultati, possono organizzare il proprio lavoro in modo flessibile e autonomo.

Un nuovo concept dell’ufficio

A tutto questo si accompagna un nuovo concept dell’ufficio. Non esistono più gli uffici chiusi con tanto di pianta, simbolo dello status in azienda: i dipendenti ogni giorno trovano la sistemazione più consona alle esigenze della giornata. Aumentano le sale riunioni, e nascono nuovi spazi come i phone boots. Sono previste “aree silenziose” per le attività che richiedono concentrazione e caffetterie per riunioni informali.

Tutti i dipendenti Siemens che prenderanno parte al progetto sono dotati di cellulare, notebook con collegamento a Internet e alla rete aziendale, cuffie per utilizzare i nuovi strumenti della comunicazione aziendale oltre a borse trolley per gli spostamenti casa-ufficio. Si passa dal lavorare in ufficio non semplicemente al lavorare “da casa”, ma al lavorare “ovunque”.

“Sta cambiando il modo di concepire il lavoro e le relazioni coi colleghi” – spiega Silvia Petrella, Direttore Communications and Government Affairs di Siemens Italia – “Prima, quando il mio capo mi chiamava mi diceva “Sali?” adesso mi approccia dicendo “Dove sei?” perché in effetti in quel momento io potrei essere a casa a lavorare”.

“C’è più attenzione alle relazioni fra colleghi, perché non è scontato essere in ufficio, il tempo passato in azienda non è più un obbligo ma è anche funzionale al lavoro di gruppo” – continua Silvia Petrella – “Ci sono poi molti cambiamenti importanti nel modo di lavorare: filosofia paperless (si stampa il meno possibile), maggiore attenzione all’ordine (gli spazi sono condivisi), maggior attenzione ai toni di voce in ufficio (per non disturbare i colleghi)”.

Flessibilità degli orari di lavoro

Stanno apprezzando i benefici introdotti dal progetto Siemens Office un po’ tutte le fasce della popolazione aziendale: le donne al rientro dalla maternità che beneficiano di  orari di lavoro flessibili conciliabili con i carichi familiari, ma anche le donne senza figli o gli uomini; i giovani più abituati a lavorare in mobilità, ma anche le persone di una certa età che scoprono un nuovo modo di lavorare più basato sulla fiducia reciproca fra capo e dipendente.

Il progetto Siemens Office, che ha riguardato nella fase pilota le funzioni di staff come le Risorse Umane, la Comunicazione, l’Information Technology, si è esteso man mano al resto  delle funzioni. Ad oggi coinvolge circa 1000 persone e si ha in programma di estenderlo a tutta la popolazione aziendale.

Un cambiamento così radicale migliorerà la qualità e produttività del lavoro del dipendente. Inoltre, la riduzione degli spostamenti casa-lavoro delle persone potrà poi contribuire a ridurre le emissioni di Co2. Infine il minor fabbisogno di spazi, inciderà sui costi aziendali e comporterà minori spazi da illuminare, riscaldare, climatizzare e quindi minori consumi e minori emissioni nell’ambiente.

La giornata Bimbi in Ufficio

Nel pomeriggio di venerdì 25 maggio, 400 bambini tra i 3 e i 15 anni, figli dei dipendenti Siemens hanno potuto conoscere di persona i nuovi uffici di mamme e papà, partecipando alla giornata “Bimbi in ufficio” pensata per loro. Filo conduttore dell’evento è stato “The Green City: la città del futuro vista con gli occhi dei bambini”: attraverso il gioco, i bimbi sono stati chiamati a riflettere sui comportamenti responsabili e sostenibili per dare un valore concreto alle buone abitudini quotidiane, partecipando alla costruzione del plastico della città del futuro. Ogni bambino ha ricevuto l’attestato della cittadinanza onoraria di The Green City.

“Abbiamo scelto di aderire nuovamente a Bimbi in ufficio dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno” – afferma Silvia Petrella “Si tratta di un momento davvero importante, vissuto con molto entusiasmo sia da parte dei nostri collaboratori, sia dalle loro famiglie. I bambini hanno avuto la possibilità di comprendere al meglio l’importanza del lavoro svolto da mamma e papà. Inoltre, i contenuti dell’intrattenimento non a caso si sposano con la strategia aziendale di dare risposte alle sfide del nostro tempo e con l’approccio alle città sostenibili“.

Scrivi un commento