Bomboniere Fai Da Te per Matrimonio, Anniversario e Cerimonie

ADV

cestino bomboniera fai da te

Ma quanto sono belle le bomboniere fatte a mano? Al di là del fatto che preparare delle bomboniere fatte in casa fa risparmiare, sempre più persone trovano allettante l’idea di regalare agli ospiti delle bomboniere fai da te per un sacco di motivi: perché sono uniche ed originali, perché possono essere personalizzate, perché è un bel modo per valorizzare quello che ognuno sa fare con le proprie mani.

Bomboniere Fai Da Te per Matrimonio, Anniversario e Cerimonie

Oggi ti voglio fare vedere una bomboniera che ho fatto molto particolare da cui prendere ispirazione.
E’ adatta per ogni tipo di cerimonia e una volta tolto il sacchetto dei confetti potrà essere utilizzata come grazioso cestino, portagioie, svuotatasche, porta sapone o altro.

Questa bomboniera è lavorata all’uncinetto con del filo metallico. In questo caso io ho usato del sottile filo di rame, ma nei negozi di hobbistica si possono trovare in vendita altri tipi di fili metallici anche colorati (sono usati da chi crea bijoux).
Vengono venduti in bobine e si trovano dai più sottili a quelli un po’ più grossi (consiglio di non superare comunque  0.50 mm di sezione).

Cosa serve

  • filo metallico sottile per bigiotteria
  • filo colorato di cotone o rafia
  • uncinetto medio

Come si lavora

La lavorazione di questa bomboniera tecnicamente è davvero facile.
Si tratta infatti di lavorare con il filo metallico, un semplice  un rettangolo che andrà poi piegato con le mani a mo’ di cestino.

cestino bomboniera fai da te

  • 1 step: il Rettangolo
    Lavora una fila di catenelle lunga tanto quanto vuoi fare lungo il lato del cestino e poi continua a lavorare una maglia bassa su ognuna delle maglie basse sottostanti.
    A fine riga svolta il lavoro e  continua a lavorare sempre a maglie basse fino al raggiungimento della altezza voluta.
    Suggerimento: non ti scoraggiare se le maglie non vengono tutte uguali, è normale. Cerca piuttosto quando lavori di allargare ogni tanto il lavoro con le mani tirandolo, in modo da far allargare le maglie.

cestino bomboniera fai da te

  • 2 step: il Bordo
    Terminato il rettangolo in filo di rame, rifinisci il bordo sempre all’uncinetto con con un motivo decorativo a piacere utilizzando il filo di cotone o di rafia.
    Nel mio caso ho lavorato il primo giro del bordo a maglia bassa e il secondo giro con una lavorazione a ventagli ( 6 maglie alte, 1 maglia bassa, 6 maglie alte, 1 maglia bassa e così via fino alla fine del giro).

cestino bomboniera fai da te

  • 3 step: Dare forma al cestino
    Terminata la lavorazione del bordo intorno al rettangolo, alzane con le mani i lati e piega con le dita gli angoli  in modo da dare la forma a conca alla bomboniera. Infatti la bellezza del filo metallico così sottile sta nel fatto che è malleabile.

bomboniera fatta a mano all'uncinetto matrimonio

Personalizzare la bomboniera

A seconda del filo metallico che utilizzerai (di rame, argentato, d’ottone, smaltato) e del tipo di filo e di colore con cui lavorerai il bordo,  la tua bomboniera potrà cambiare completamente stile e aspetto.

Un bel filo argentato e un bel cotone bianco sono perfetti per fare una bella bomboniera per matrimonio; il filo di ottone e un bel cotone color panna sono ideali per farne una bomboniera per un anniversario o le nozze d’oro; un filo metallico smaltato e un bel bordo lavorato con  rafia colorata possono trasformare questo cestino in una originale bomboniera per cresima, prima comunione o battesimo o anche per la laurea se fatta tutta rossa.

Ora metti in moto la fantasia, le tue mani e buon lavoro!

5 Comments on "Bomboniere Fai Da Te per Matrimonio, Anniversario e Cerimonie"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Graziana Brilli scrive:

    Belline Doria è una bella idea davvero !!!!! E quel filo di metallo gli danno un tocco diverso. Doria mi stupisci sempre !!!

  2. laura scrive:

    OOPSSSS! Volevo dire schemi.
    Laura

  3. laura scrive:

    Mi piace questa bomboniera “metallara” , fuori dagli cshemi.
    Laura

Scrivi un commento