Da 5 luglio 2016 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Il bonding: quel legame speciale tra mamma e neonato

ADV

Quante domande assalgono le mamme prima e dopo il parto? Chi è mamma lo sa: si tratta di un numero infinito! E nonostante i corsi preparto, i libri, Internet, i racconti delle altre mamme… non si esauriscono mai, anzi, una risposta è solo spunto per il germinare di altri 1000 dubbi…

Se sei una mamma al primo figlio, più si avvicina il momento del parto più entri letteralmente nel panico! La nascita del bambino non è che la punta dell’iceberg: da quel momento sorgono altri mille dilemmi: da “come faccio a lavarlo senza farlo cadere? E a cambiarlo senza fargli male?” a “come faccio a capire quando ha sonno o fame?”, a “per quanto tempo lo tengo attaccato al seno?”.

L’importanza del bonding, il legame mamma-neonato

Poi, invece, ti rendi conto che alla fin fine, la cosa più importante è ascoltare il tuo bambino: lui sa tutto, lui ti “dice” tutto, basta saper decifrare la sua voce, basta cercare di entrare veramente in contatto con lui, con le sue sensazioni. Provare a capire cosa sente, cosa prova, di cosa ha bisogno. E la risposta è semplice: ha bisogno della sua mamma, l’unica che le è familiare in un mondo per lui totalmente sconosciuto. Una mamma è la sua unica ancora, la sua sicurezza, la sua “casa”. E la cosa più bella che possiamo fare per lui (e per noi) è coltivare il profondo legame che ci lega indissolubilmente al nostro bambino.

Sono profondamente convinta di questo, per cui sono stata particolarmente contenta di sentire ribadire il fondamentale concetto dell’importanza del bonding (legame madre-neonato) da una voce autorevole, la Dott.ssa Fabiana Toneatto.

L’ostetrica, che collabora con l’Osservatorio Chicco, ha incontrato le mamme in attesa durante il Baby Shower Party organizzato a Milano da FattoreMamma e Peridofertile, concentrando il suo intervento proprio sul bonding.

Come favorire il legame madre-neonato fin dai primi attimi di vita

Le primissime ore dopo il parto sono il periodo più sensibile per lo stabilirsi di una “sintonia”, un rapporto intimo e profondo tra la mamma e il suo bambino. Un “dialogo” che inizia con il contatto corporeo e si sviluppa in un linguaggio unico.

Studi sul bonding dimostrano come favorire il legame madre-neonato fin dai primi attimi di vita possa essere un fattore positivo per la salute mentale e fisica dell’individuo. Uno studio di Michel Odent, per esempio, evidenzia come rispettare la fisiologia della nascita stimoli la formazione di individui pacifici e sviluppi la capacità di amare.

Ecco perché risulta essenziale che il neonato resti con la mamma il più possibile dopo il parto. Questo favorisce nel bambino il senso dell’orientamento (riconosce la voce e l’odore della madre, si rivolge spontaneamente al seno) e un buon adattamento neonatale. Inoltre, le intense percezioni del piccolo vengono immediatamente placate dal contatto con la pelle della mamma che si ha nel momento in cui il neonato viene appoggiato sulla sua pancia e contenute dal suo abbraccio.

Questo potere non va dimenticato soprattutto nei primi mesi di vita quando il neonato è completamente indifeso ed in balia delle intense percezioni che prevengono dal mondo esterno, così diverso dall’ovattato grembo della mamma.

Le mamme che hanno partecipato al Baby Shower Party, inoltre, hanno potuto saperne di più sul massaggio neonatale grazie ad una dimostrazione dal vivo, e infine, prendere parte ad un laboratorio artistico per decorare il primo body da regalare al bebè.

Natural Sensation by Chicco

Groupage

Il Baby Shower Party ci ha anche dato modo di scoprire la nuova linea cosmetica lanciata da Chicco, Natural Sensation: una gamma completa di prodotti cosmetici studiati appositamente per prendersi cura della pelle del neonato fin dai suoi primi giorni di vita perché in grado di proteggere, nutrire e detergere la pelle, senza alterarne l’equilibrio fisiologico.

Le formulazioni contengono ingredienti attivi e di origine naturale, selezionati per le loro proprietà idratanti, emollienti e protettive in grado di simulare la composizione della vernix caseosa il rivestimento che protegge la pelle del bambino quando è ancora nella pancia della mamma. Questo garantisce un’elevata tollerabilità dei prodotti, che sono stati testati dermatologicamente e approvati da dermatologi, pediatri e dalle mamme, coinvolte in un test clinico di autovalutazione sotto controllo medico su 3 prodotti della linea Natural Sensation: olio bagno, crema corpo e pasta lenitiva.

Fanno parte della linea anche il set da viaggio e la Borsa h24 che ha al suo interno 4 prodotti della linea Natural Sensation e un pratico fasciatoio da viaggio , utili per prendersi cura dei più piccoli in vista delle vacanze estive.

Scrivi un commento