Buffet per Prima Comunione e cerimonie: qualche consiglio

ADV

buffet per prima comunione

Avete un bimbo o una bimba che a breve riceveranno la Prima Comunione e la Cresima, avete coraggiosamente deciso di organizzare tutto voi e di non affidarvi a ristoranti, nè ad agenzie di catering perchè volete contenere i costi e nello stesso tempo vi piace il fai da te? Come promesso vi aiuteremo a organizzare un party lasciandovi qualche consiglio e qualche ricetta. Abbiamo detto che il primo passo è quello di scegliere la location. Con ben in mente la sala o la zona dove allestirete il buffet, e il numero approssimativo degli invitati, prendete foglio e penna e cominciate ad elencare cosa volete offrire e come disporre il buffet.

 Come dovrebbe essere composto un buffet da cerimonie? Vediamo insieme cosa non deve mancare:

Il buffet è concepito in piedi, ma dovrete comunque pensare ai vostri invitati e permettere loro di potersi sedere, riposare e mangiare in comodità. In questo caso avrete de scelte: se la sala è grande (una sala dell’oratorio, ad esempio) e ne avete la possibilità, tenete qualche tavolo libero per i parenti più anziani, non abituati a questo modo di mangiare così precario. Sistemate i tavoli con tovaglie in carta, piatti e bicchieri e magari abbelliteli con un piccolo centrotavola fiorito.

Se avete organizzato il buffet a casa vostra o comunque se non disponete di tavoli e spazio per poter fare sedere gli invitati, disseminate comunque il luogo in cui organizzerete il ricevimento con tante sedie. Darete la possibilità ai vostri invitati di chiacchierare amabilmente con in mano un piattino pieno di prelibatezze senza stancarsi troppo 😉

Per la disposizione del buffet, potrete scegliere di sistemare tutto in un unico lungo tavolo. L’importante in questo caso è che per gli invitati ci sia la possiblità di muoversi agevolmente. Potreste quindi decidere di sistemare il lungo tavolo in mezzo alla sala, di modo che si possa accedervi da entrambi i lati. Non dimenticate di mettere piatti, posate e bicchieri in più punti del tavolo e di fare attenzione che ce ne siano sempre a disposizione.

Una seconda alternativa al tavolo lungo che contenga tutto il buffet, bibite comprese, è quella delle isole tematiche. Io personalmente preferisco quest’ultima soluzione e per le cerimonie dei miei figli ho sempre fatto così: un tavolo per le bibite, uno per il dolce, uno per il salato, uno addirittura per il rustico, ovvero per salami e formaggi. E gli invitati hanno sempre apprezzato.

Ora che abbiamo visto come disporre un buffet, dobbiamo pensare a cosa offrire. Non perdetevi i prossimi post, vi aspettiamo!

Fonte:

onecharmingparty.com

Scrivi un commento