“Buon appetito”, la mostra interattiva sulla sana alimentazione fino al 24 giugno

ADV

l'alimentazione in tutti i sensi

Di quando ero piccola ricordo le torte fatte in casa dalla mamma per i miei compleanni, frutta o latte e biscotti a merenda, pranzi e cene preparati sul momento; niente merendine, niente cibi precotti. Non che non esistessero già, anzi, ma quello che forse non c’era era la fretta. Molte mamme erano casalinghe, allora, e la mentalità da fast food americano aveva da poco oltrepassato l’oceano.

Riscoprire i valori di un’alimentazione sana è quindi davvero importante, in un’epoca caratterizzata dall’aumento di bambini obesi e da pasti disordinati, e ancor di più trasmetterli ai vostri figli. Per farlo in modo divertente ed educativo c’è adesso in corso una mostra interattiva al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano “Leonardo da Vinci”: “Buon appetito. L’alimentazione in tutti i sensi”, progettata in collaborazione con Universcience di Parigi, Heureka (Finlandia) e Technopolis (Belgio), e realizzata grazie alla sponsorship di Nestlé.

La mostra, dopo il grande successo riscontrato a Parigi e Helsinki, è approdata a Milano lo scorso 16 ottobre e continuerà fino al 24 giugno 2012 occupandosi di tutte le grandi tematiche relative all’alimentazione, all’equilibrio alimentare, agli stili di vita, alla produzione del cibo e all’importanza della convivialità. In linea, dunque, anche con il progetto di Expo 2015.

In Italia si tratta di un format inedito di mostra, di grande impatto visivo e in grado di coinvolgere attivamente il pubblico attraverso quiz multimediali, exhibit interattivi, filmati, focus di approfondimento e dossier informativi che faranno sperimentare ai ragazzi e alle loro famiglie tutto ciò che è legato al mondo del cibo, dalla sua relazione col nostro corpo alle abitudini alimentari, fino agli aspetti sociali e culturali.

In particolare, il pubblico verrà guidato lungo un percorso all’insegna di cinque macrotemi:

  • L’equilibrio alimentare: per scoprire i fattori che contribuiscono a una giusta alimentazione.
  • Perché mangiare: come funziona il corpo e come avviene la digestione? Quali ragioni spingono a mangiare? Quali pericoli derivano dagli eccessi?
  • L’analisi degli alimenti: per imparare quali sono le famiglie di alimenti, i principi nutritivi e la loro composizione, come avviene la filiera produttiva dalle origini di un alimento al prodotto finito; per capire quali fattori intervengono nella scelta di un prodotto e nella percezione del cibo.
  • Le percezioni culturali: come cambia la percezione della cucina e della gastronomia nei diversi Paesi del mondo?
  • Il cittadino-consumatore: come si può diventare consumatori più attenti e consapevoli?

La Nestlé, main sponsor di “Buon appetito”, sarà presente all’interno della mostra con una cucina interattiva, ovvero uno spazio in cui sarà possibile sperimentare direttamente e scoprire le caratteristiche, le proprietà nutrizionali e l’utilizzo ottimale di alcuni prodotti Nestlé.

Ad animare l’esplorazione della mostra e a rispondere alle domande di genitori e bambini ci sarà inoltre un testimonial d’eccezione, Marco Bianchi, lo scienziato-chef (è infatti anche ricercatore biochimico presso la Fondazione IEO e la Fondazione Umberto Veronesi) conduttore del programma di FoxLife “Tesoro salviamo i ragazzi!”, in cui Marco dà pratici consigli e ricette alle famiglie disperate dalle cattivi abitudini alimentari dei loro figli, aiutandole ad adottare un nuovo stile di vita più salutare.

Scrivi un commento