Cameretta, con quali colori starà bene nostro figlio?

ADV

Inevitabile, con la tintura delle pareti della stanza del nascituro comincia l’allestimento del nido da parte dell’essere umano. Se però è già nato e non avete fatto ancora nulla, non ne siate pentiti! scegliere i colori della stanza della vostra casa quando sapete già chi è vostro figlio, il suo carattere, le sue tendenze e la sua personalità, è la cosa migliore. Così se i più gettonati rimangono il rosa e l’azzurro, molti si incamminano in decisioni più ardite. Ecco alcune fondamentali regole per allestire il giusto colore nella cameretta:
Primariamente deve essere un colore che vi piaccia. Sembra scontato ma non è così, nel scegliere la giusta tonalità da una voluminosa palette, la spinta dev’essere comunque questa: che vi faccia star bene, che vi riempia bene gli occhi, che saturi l’emozione e che vi faccia pensare a chi la gusterà, ovviamente. I colori scuri avvicinano, portano in primo piano un oggetto o un’immagine ed i chiari la allontanano, quindi nella geometria della stanza pensate a far una parte più scura o più chiara in base a come volete rompere una prospettiva.

Il rosso è il colore più vibrante e coinvolgente, scalda ed appassiona: meglio utilizzarlo a piccole dosi (qualche cerchio o bordo)

il giallo è il più allegro, richiama l’idea del calore dell’ottimismo e della gioia, bello se usato puro, può alla lunga stancare se in eccessive porzioni. Usatelo soprattutto per far risaltare qualcosa che ne è avvolto.

L’arancione è energia pura è allegro è avventuroso! Nei toni autunnali è caldo e speziato, nei toni del pesca valorizza la carnagione, usatene quanto più vi piace.

Il verde è fisicamente il più rilassante e tranquilizzante, essendo il colore dell’erba ricorda la natura, la primavera e la vita. Siccome è il colore più facilmente visibile può anche migliorare la vista.

Il blu è il colore preferito dalla maggior parte delle persone soprattutto gli uomini perché dà sicurezza, richiama il rispetto, la lealtà e fiducia. Può far apparire uno spazio più grande ed il tempo sembra trascorrervi più lentamente.
Il viola troppo adulto se usato puro, nei toni del violetta, lavanda, lilla ha la connotazione in assoluto più dolce, romantica, nostalgica e rilassante (dovrebbe conciliare il sonno nei bambini meno dormiglioni!).

 Il rosa è giudicato in assoluto il più femminile, calma l’animo, lenisce l’ardore e rende meno aggressivi.

Il marrone è caldo e confortante. Si associa anch’esso come il verde alla natura, la terra gli alberi.

Il grigio privo di calore è fresco e rilassante ed è bellissimo associato ad un altro simile o opposto (per esempio rosa, azzurro, arancio, verde).

Deciso il colore della stanza vi consiglio di comprare una tintura già preparata e pronta all’uso, rimarrete sicuramente delusi da faticosi e costosi tentativi di riprodurre da se’ la tonalità scelta. Ora date sfogo alle vostre decisioni e non abbiate dubbi vi piacerà! un idea in più in commercio trovate facilmente pittura con graffite per creare una lavagna per gessi direttamente sulla parete! E se vostra figlia è già grande non dispiacetevi ma amerà il rosa: quasi tutte le femmine lo amano; ci hanno provato un sacco di mamme a far cambiare idea alle loro principessine, magari prevenendole con completini da neonata verde acido, arancio e lilla violento, nella speranza di influire la loro psiche nel profondo! Ma niente da fare appena sanno pronunciare qualche parola ed esprimere il loro parere eccole là: rosa!

immagini: fonti pittorifamosi.it – arredamentoxarredare.lacasagiusta.it

Postato in: Casa
Tags:

2 Comments on "Cameretta, con quali colori starà bene nostro figlio?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. serena scrive:

    Ottimo articolo. Eccellenti consigli: esposti con autorevolezza e chiarezza. La mia bimba ha gia’ 5 anni e visto che stiamo cambiando casa dovro’ pitturare la sua cameretta: tornero’ a rileggere questo interessante articolo quando dovro’ scegliere il colore!

  2. Michela scrive:

    Bella rubrica! L’articolo mi è piaciuto molto, senza troppi tecnicismi e scritto decisamente con il cuore da una mamma per altre mamme come noi! Tornerò sicuramente a leggervi.

Scrivi un commento