Cane e neonato: meno problemi di salute se vivono insieme

ADV

Una bella notizia per tutte le famiglie amanti degli animali che, dopo la nascita di un bebè, non vogliono rinunciare alla compagnia dei loro amici a quattro zampe: infatti secondo uno studio effettuato dai ricercatori della Kuopio University Hospital, in Finlandia, i bambini sotto il primo anno di vita che vivono insieme a un cane sviluppano meno problemi di salute.

Quando si diventa mamme un dubbio può proprio esser quello dell’igiene e della sicurezza per il nostro piccolo, ed è bene stare attente ai peli lasciati dal cane su divani, tappeti e poltrone e portarlo a lavare più spesso di prima, ma oltre a queste piccole accortezze non c’è da preoccuparsi.

In quanto al rischio di allergie, la ricerca, pubblicata sulla rivista Pediatrics, sostiene che il contatto con un cane sin dai primi giorni di vita ridurrebbe il numero e la gravità delle malattie respiratorie dei neonati. La spiegazione più accreditata è che probabilmente il cane, portando in casa degli agenti patogeni, aiuti a rinforzare il sistema immunitario del bambino, che così diventa poi reattivo ed efficiente anche nel contrastare le infezioni e i batteri che attaccano le vie respiratorie.

Inoltre dallo studio emerge anche che i bambini che hanno vissuto il loro primo anno di vita insieme a un cane hanno il 44% di probabilità in meno di contrarre un’infezione all’orecchio, e il 29% di possibilità in meno di dover assumere un antibiotico per curare qualche infezione o malattia rispetto ai loro coetanei che non posseggono un cane.

E poi, è risaputo, avere un animale in casa è anche molto educativo per un bambino: impara a prendersene cura, a non averne paura e a rispettarlo, e crescendo tutto ciò non potrà che renderlo più responsabile e attento alla natura.

Anna DC

Scrivi un commento