Che cos’è il capoparto?

ADV

Capoparto

Per capoparto si intende il primo ciclo mestruale che si verifica dopo che una donna ha partorito.

La comparsa del ciclo mestruale dopo la gravidanza varia molto da donna a donna. Per questo non esiste una data né tantomeno un periodo univoco in cui si verifica il capoparto.

Quando compare il capoparto?

Generalmente, le mamme che allattano, proprio in virtù di questa operazione sono quelle per cui il ciclo ricompare dopo molte settimane, di solito intorno al settantesimo giorno dopo il parto. Infatti l’allattamento comporta lo sviluppo di una situazione ormonale che ritarda la comparsa delle mestruazioni, come mostra questo video .

In teoria, finché una donna allatta il ciclo mestruale dovrebbe essere bloccato, perché l’alto livello dell’ormone prolattina, quello responsabile della produzione di latte, inibisce l’ovulazione.

Differenza tra lochi e capoparto

Il capoparto indica quindi il primo ciclo mestruale dopo il parto e non va confuso con le lochiazioni, le perdite di sangue tipiche del post parto che si presentano nelle prime settimane dopo il parto di colore rosso acceso e che perdurano generalmente durante tutto il puerperio.

Il capoparto si presenterà come un ciclo un po’ diverso dal solito. Avrete sicuramente un flusso più  abbondante, un ciclo più lungo rispetto ai precedenti (può durare 8-10 giorni) e anche qualche dolore in più.

Il secondo ciclo mestruale non è detto però che arriverà il mese successivo. Il vostro corpo necessita di tempo per “riprendersi” dalla gravidanza e quindi anche il vostro ciclo mestruale necessiterà di alcuni mesi per riprendere la sua regolarità. Sempre che essa ci fosse anche precedentemente.

Capoparto e fertilità

Come abbiamo detto più volte e non ci stancheremo di ripeterlo, l’allattamento non è un metodo contraccettivo. Quindi se anche il capoparto non è ancora arrivato non è detto che la vostra ovulazione non sia già ripresa.

Per cui se non è vostra intenzione rimanere incinta consultatevi con il vostro ginecologo per scegliere insieme il metodo contraccettivo più indicato da utilizzare mentre allattate ed in attesa che il vostro ciclo si ristabilizzi.

 

Articoli consigliati

Scrivi un commento