Come difendersi dalle truffe negli acquisti online per il #backtoschool

ADV

Acquisti on line #backtoschool

Nessuno vi batte nel trovare offerte e promozioni nei negozi ma come imparare a difendersi dalle truffe per gli acquisti online?

In questo momento dell’anno in particolare, spesso i migliori affari del #backtoschool si fanno proprio navigando sul web, ecco perché è importante seguire alcuni consigli per intraprendere in sicurezza acquisti online, approfittando degli ottimi prezzi per fare scorte di cancelleria e abbigliamento per i nostri bambini.

Fare attenzione al sito da cui si acquista 

Un suggerimento utile è verificare e controllare attentamente l’indirizzo del sito, perché i truffatori di solito tendono a registrare un indirizzo web errato (typosquatting).

In generale se il sito comincia con https:// la “s” conferma che il sito è sicuro.

Inoltre è bene verificare anche se l’informativa è dettagliata, scritta in italiano corretto, professionale e spiega chiaramente come vengono utilizzati i dati personali.

Controllare le opzioni di pagamento

Una volta che si è proceduto a scegliere gli articoli dei nostri acquisti online è bene prima di inserire i propri dati relativi al pagamento di verificare se è presente il segno del lucchetto sulla pagina.

Inoltre è bene non inserire il numero di di carta di credito nei pop-up che appaiono sullo schermo, dal momento che si tratta di uno degli strumenti prediletto dai truffatori per raccogliere informazioni.

Un venditore regolare chiederà sempre di creare e accedere a un account per comunicare con il consumatore, non invierà link via e-mail.

E’ buona prassi salvare i numeri d’ordine dei propri acquisti online oltre che sulla mail anche stampandoli a parte per poterli sempre seguire e monitorare.

Confrontare i prezzi 

Spesso i prezzi online troppo bassi nascondono una truffa.

Prima di effettuare degli acquisti online verificate quale sia il prezzo reale di quegli articoli ed effettuate delle ricerche comparative servendovi anche dei form e dell’opinione degli altri acquirenti.

Talvolta basta una semplice ricerca in cui si associa il nome del venditore con il termine truffa per stanare dei furbetti.

Scrivi un commento