Come dimagrire dopo la gravidanza?

ADV

I chili accumulati durante la gravidanza, quando l’ago della bilancia si sposta su numeri che non avremmo mai pensato di vedere : fanno paura! E preoccupate pensiamo se riusciremo mai a smaltire 15-20 kg!
Personalmente per la durata della gestazione, sebbene ero a stecchetto per problemi di ipertensione e  limitavo tutto il “ superfluo”  ho preso ben 17 kg. Adesso non sono più una taglia 42, ma con pazienza ce lo fatta sono dimagrita ora indosso una 44.!!

I chili scendono e l’ago della bilancia anche, ma senza fretta e soprattutto senza stress!!

Dopo il parto solitamente si perdono 4-5 chili attribuiti al peso del bambino, alla placenta, al cordone ombelicale ed alla lista delle buone notizie aggiungiamo un paio di chili per lo smaltimento dei liquidi accumulati durante la gravidanza.

La nostalgia per la “forma perduta” ci impone spesso  il desiderio avventato di dimagrire velocemente: non è assolutamente consigliato iniziare una dieta se si sta allattando: il latte nutre il bambino quindi sono necessarie proteine, ferro, calcio, sali minerali.

Per contro allattare al seno ci aiuterà a dimagrire poiché ad ogni poppata una mamma smaltisce 500 calorie.

Non mancheranno nei tuoi menù frutta e verdura che hanno un apporto calorico basso ed un alto potere saziante; acqua a volontà e rinuncia a bibite gassate che contengono zuccheri e gonfiano; poco sale alle tue pietanze, un eccesso provoca ritenzione idrica.

Preferisci piccoli e frequenti spuntini che ti aiuteranno ad arrivare meno affamata ai pasti principali evitando così calorie in eccesso.

Sicuramente non è facile per  i primi mesi trovare  lo spazio per riposare bene  e senza interruzioni ma là dov’è possibile,magari quando dorme il piccolo, cerca un po’ di sonno ristoratore perché  dormire bene ci aiuta  a dimagrire,  poiché riduce il senso di fame, evitando così di  approcciarsi al cibo con stress e disordine.

 Una mamma ha sicuramente un gran da fare ed il movimento non manca ma tempo permettendo passeggia con tuo figlio, camminando a passo sostenuto per almeno trenta minuti si bruciano non poche calorie, inoltre camminare tonifica il cuore, rilassa e scarica la tensione e magari predispone il bambino ad una nanna serena.

  Per ridare tono ed elasticità ai muscoli sopiti da nove mesi di ridotta attività fisica possiamo iniziare dolcemente con un po’ di stretcing che migliora la postura e rinforza i muscoli dorso lombari, ad  ogni modo consultate prima il ginecologo per valutare lo stato del perineo.

Infine quando puoi regalati un momento di coccole tutto tuo con un bagno rilassante con essenze profumate, applica  un leggero scrub per  eliminare  pelle secca ed impurità e dopo un bagno di relax  dai tono ed elasticità al corpo con creme rassodanti.

Ricorda il  punto da quale partire è sempre un atteggiamento positivo: si arriva ad un  successo partendo anche da un ipotetico si!

Immagini: italiansalute.it

Scrivi un commento