Come fare il pane fatto in casa senza la macchina del pane: ricetta facile

ADV

Come fare il pane fatto in casa senza la macchina del pane filone

Alcuni consigli per preparare in casa un fragrante e gustoso pane che piacerà a tutta la famiglia.

Pensate che fare il pane in casa senza la macchina del pane sia troppo complicato e impegnativo? Beh con i nostri consigli vi ricrederete e riuscirete a preparare delle pagnotte che faranno invidia a quelle del più buon panificio della vostra zona.

In casa nostra ormai da tempo non compriamo più il pane ma circa due volte alla settimana sforniamo fragranti e gustosi panini, oppure il tipico filone, utilizzando farine speciali sempre diverse.

Tra i segreti per fare il pane fatto in casa senza la macchina del pane c’è sicuramente la scelta delle farine. Infatti come per ogni preparazione di cucina gli ingredienti utilizzati sono fondamentali, ma in questo caso fanno proprio la differenza. Al supermercato evitate di acquistare della farina troppo economica, al contrario preferite quelle di molini specializzati in farine di alta qualità, e ancora meglio se ai sette cereali o per pane nero, entrambe ricche di vitamine e fibre.

Siete pronte a scoprire la ricetta facile per fare il pane in casa? Potete preparare l’impasto nel primo pomeriggio per mettere in tavola il pane caldo per cena. Se invece durante la settimana lavorate fino a tardi potete scegliere di preparare il pane per tutta la settimana durante il weekend, e poi conservarlo in freezer. Tenete comunque presente che il pane casalingo se ben conservato si mantiene bene per circa 2-3 giorni.

Ecco la ricetta preferita dalla nostra famiglia!

Come fare il pane fatto in casa senza la macchina del pane: Pane ai sette cereali

Ingredienti:

  • 500 g farina ai sette cereali
  • 280 g acqua a temperatura ambiente
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • una bustina di lievito di birra secco (o un cubetto di lievito fresco)
  • due cucchiai di olio evo
  • 8 g sale (attenzione perché in alcune confezioni di farina ai sette cereali il sale è già incluso)

Procedimento:

  • Sciogliete il lievito nell’acqua insieme allo zucchero e lasciate riposare per qualche minuto. Questo per far attivare il lievito.
  • Aggiungete la farina e l’olio e infine il sale (se non già incluso nella farina).
  • Impastate a mano per almeno dieci minuti (o con un’impastatrice) finché l’impasto non sarà ben compatto e non appiccicoso. Ungete con olio d’oliva una ciotola capiente. Ripiegate l’impasto su sé stesso per “dargli forza”, infine formate una palla e riponetela nella ciotola. Coprite la ciotola con la pellicola o con un panno da cucina pulito. Lasciate lievitare in un luogo chiuso e al riparo dagli spifferi, ad esempio nel forno chiuso e con la lucina accesa se la stanza è particolarmente fredda, in modo che si crei la temperatura ideale per la lievitazione.
  • Dopo circa mezz’ora o un’ora tirate fuori l’impasto e dividetelo in due o più parti in base alla forma che vorrete dare al vostro pane. Se non ancora avete ancora la manualità per fare delle belle pagnotte, ungete due teglie da plumcake e disponete le due metà dell’impasto nelle teglie spingendole delicatamente sul fondo.
  • Lasciate lievitare ancora per circa due ore, o finché l’impasto non sarà lievitato oltre il bordo delle teglie.
  • A questo punto accendete il forno a 200° in modalità statica, e quando avrà raggiunto la temperatura infornate le due teglie. Lasciate cuocere per circa 30 minuti, aiutandovi con un coltello togliete le due pagnotte dalle teglie e rimettetele nel forno sulla griglia ancora per una decina di minuti. Infine fatele raffreddare fuori dal forno su una griglia.

Vedrete che il pane di “produzione propria” sarà apprezzato da tutta la famiglia. In casa nostra ormai la nostra bambina per colazione chiede soltanto una buona fetta di pane ai sette cereali con un velo di marmellata, anche questa naturalmente fatta in casa! 😉

Provate questa ricetta e poi fatemi sapere se anche voi rimarrete affascinate dal favoloso mondo dei lievitati.

Scrivi un commento