Da 27 maggio 2016 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Come preparare la valigia dei bambini per le vacanze

ADV

outfit prenatal_2

A tutte sarà capitato di tornare dalle vacanze con una valigia ben più piena e pesante rispetto alla partenza.
A molte sarà anche capitato, a vacanza finita, di dover acquistare un’altra valigia per farci stare tutto.
A noi, di ritorno dalle vacanze a casa dei nonni, capita sempre di essere costrette a ricorrere alla spedizione di grossi pacchi che possano contenere i nostri bagagli che di giorno in giorno, nel corso della vacanza, continuano a lievitare…

E’per questo che, ad ogni partenza, mi esercito con costanza e dedizione all’arte della selezione degli outfit. Anche con un discreto successo, devo dire. Peraltro, non riuscire a portarsi tutto, può anche essere una buona scusa per fare un po’ di shopping vacanziero che non guasta mai 😉

Qui voglio condividere i piccoli trucchi appresi da viaggiatrice impenitente su voli low cost (quindi con bagagli a mano e quindi ridotti all’osso). Fermo restando che l’arte della “compressione della valigia” va coltivata e praticata sempre e comunque!

Come scegliere gli abiti da mettere in valigia

Dopo aver selezionato abiti e scarpe sulla base della destinazione (per cui, via libera a k-way, giacche, t-shirt manica lunga e felpe se andate in montagna; basta limitarsi ad un solo golfino leggero per le serate più fresche se andate al mare), bisogna passare alla vera e propria scelta.

Scegliere colori abbinabili

Una tattica che consente di ridurre il numero di abiti è quella di scegliere capi tra loro abbinabili. Io individuo un colore di base per leggins, gonne e pantaloni – per esempio il rosa – e poi scelgo magliette, cardigan e felpe che siano abbinabili a quel colore. Quindi rosa, viola, bianco, fucsia. In questo modo, posso ruotare a piacimento gli outfit ed evitare di portare un pantalone diverso per ogni t-shirt (che di solito si sporcano più facilmente e quindi vanno cambiate più spesso)

Prediligere capi versatili e pratici da usare e da lavare

In vacanza non sempre (per fortuna!) si ha a disposizione il caro vecchio ferro da stiro. Ecco perché un’altra regola che seguo sempre è quella di scegliere abiti che non necessitino di essere stirati. Per lo stesso motivo, vanno evitati quelli che si stropicciano facilmente.  Altro suggerimento: scegliere abiti versatili, che possano essere usati, mixando ad arte accessori e capi spalla, sia di giorno che di sera.

Preferire tessuti all-over

Al primo posto nella lista degli irrinunciabili per gli adulti, i jeans sono pratici e funzionali anche per i bambini, non solo perché non si stirano non si stropicciano e vanno bene con ogni temperatura, ma anche anche perché – cosa essenziale al nostro scopo – si abbinano praticamente con tutto. Oltre al classico pantalone, il denim è un tessuto perfetto anche per giubbini e shorts

outfit prenatal_1

Prénatal: Collezione Moda Kids Estate 2016

Ecco un outfit-tipo – scelto tra quelli proposti all’interno della Collezione Moda Kids Prénatal Estate 2016 – che presto finirà nella nostra valigia delle vacanze:

  • Short in denim all-over con colibrì e farfalle in blu scuro decorati da una cintura in grogren lilla, due tasche laterali, finta zip. I passanti in vita con elastico interno regolabile sono un grande must da non sottovalutare perché consente di un utilizzo prolungato.
  • Divertente t-shirt colorata che sta bene praticamente con tutto.
  • E per finire, gli immancabili occhiali da sole nel nostro colore preferito, il viola.

Per scoprire tutti gli outfit della Collezione Moda Kids Estate 2016, come sempre ricca di capi freschi, pratici, versatili e coloratissimi, visitate il sito!

Scrivi un commento