Come pulire la lavastoviglie in modo naturale

ADV

come pulire la lavastoviglie

Economia domestica, gestione della casa e rimedi della nonna. Avere cura della propria casa significa anche tenere sempre sotto controllo i propri alleati, ovvero gli elettrodomestici che ci semplificano la vita. Lavastoviglie e lavatrice per prime.

Come pulire la lavastoviglie in maniera naturale? Come prendersi cura di questo comodissimo elettrodomestico senza inquinare e spendere troppo? Con costanza, poche mosse e poca spesa potrete avere una lavastoviglie efficiente e pulita. Vediamo insieme come.

Come pulire la lavastoviglie: il filtro

Il filtro è importantissimo. Se è agganciato male al fondo della lavastoviglie rischiate che residui di cibo possano passare e andare a compromettere lo scarico. Se non lo pulite e si ottura, il lavaggio non otterrà grandi risultati. Sganciatelo e pulitelo ogni volta che lo vedete coperto di residui di cibo. Eliminate ciò che ha raccolto e passatelo sotto l’acqua calda, sfregandolo delicatamente con una spugnetta

Come pulire la lavastoviglie: ugelli acqua e guarnizioni

Controllate che gli ugelli da cui esce l’acqua siano tutti liberi. Passate gli irroratori con una spugna imbevuta di aceto. Fate lo stesso con le guarnizioni. Non dimenticate di passare uno scottex o uno straccio nell’intercapedine che si forma tra la lavastoviglie e il portellone quando è aperto. Lì si accumula tantissimo sporco degno delle peggiori cucine da incubo!

Come pulire la lavastoviglie: lavaggio

Per pulire a fondo la lavastoviglie una volta al mese effettuate un lavaggio a vuoto. Come?

Riempite un bicchiere capiente o un contenitore con un po’ di aceto bianco, posizionatelo nella lavastoviglie vuota e impostate il programma con la temperatura più alta. Volendo versate anche un po’ di aceto nello scomparto del detersivo. Questo lavaggio vi permetterà di ridurre il calcare e le incrostazioni di sporco e grasso presenti anche nelle tubature della macchina.

Come pulire la lavastoviglie: profumo

La vostra lavatrice è pulita, ma non vi piace l’odore che continua ad avere? Aiutatevi con il limone.

Avete diverse alternative:

  • infilzate a testa in giù mezzo limone in uno dei rastrelli per tenere i piatti. Sarà un deodorante naturale per quando lavate i piatti. Dovrete solo ricordarvi di togliere il limone dopo il lavaggio, in modo tale che non marcisca dentro la lavastoviglie.
  • riempite un bicchiere di succo di limone (o di altri agrumi di vostro piacimento) e posizionatelo nella lavastoviglie. Avviate il programma più lungo e a temperatura più alta, sciacquate abbondantemente e la vostra lavastoviglie profumerà di buono.

 

 

Scrivi un commento