Da 19 novembre 2013

Igiene e sterilizzazione del biberon

Biberon Easy Clip di Bébé Confort in plastica

Il biberon, che diventerà nei mesi un fidato e assiduo compagno di viaggio per chi lo sceglie come strumento di allattamento, va manutenuto con molta cura, per evitare che diventi veicolo di germi e quindi pericoloso per il sistema immunitario ancora poco sviluppato del neonato. Innanzitutto è necessario lavarlo dopo ogni utilizzo con acqua calda e detersivo, rimuovendo ogni residuo di latte dalle pareti e dal fondo della bottiglia. Per fare questo con maggiore agio, è meglio utilizzare un apposito scovolino.

Quanto alla sterilizzazione, come ci si comporta? Si fa? Per quanti mesi? Essa viene raccomandata fino ad almeno i 3 mesi del bambino, in particolare per tettarelle e biberon che sono a contatto con il latte. Ci sono diversi modi per sterilizzare (dopo che si è proceduto al lavaggio, ovviamente!) e ogni mamma sceglie in base alla comodità e all’attrezzatura che ha in casa o che sceglie di acquistare.

Si può fare “all’antica” facendo bollire in una pentola abbastanza capiente molta acqua, in cui immergere le bottiglie e gli altri oggetti che entrano in contatto con le mucose della bocca dal bambino e che ovviamente sopportano la bollitura. Il tempo necessario per la sterilizzazione è di almeno 10 minuti.

Altre mamme, alla ricerca della praticità, decidono di utilizzare uno sterilizzatore. Si può scegliere tra diversi dispositivi, optando per quello elettrico, dotato di timer oppure per quello a vapore da inserire nel microonde. E’ un modo veloce e pratico di procedere a quest’operazione (con gli sterilizzatori di ultima generazione bastano anche meno di 10 minuti).

Soprattutto per chi si trova lontano da casa o in situazioni di mobilità, può risultare pratico l’utilizzo di compresse sterilizzanti, da sciogliere in acqua fredda in apposite vaschette o anche in recipienti che già utilizzate per cucinare. Tettarelle, bottiglie e biberon vengono quindi immersi per almeno 15 minuti o fino al momento dell’utilizzo. Il risciacquo in alcuni casi deve essere fatto in altri no, è bene leggere con attenzione le istruzioni sulla confezione delle compresse.

Qualsiasi metodo si decida di impiegare, al termine della sterilizzazione è bene maneggiare i biberon e le tettarelle con le mani pulite e con l’aiuto dell’apposita pinza. Diversamente tutto questo lavoro sarebbe inutile!

Foto credits: Bébé Confort

Papà che allatta con biberon

COME SCEGLIERE BIBERON E SUCCHIETTO

Scrivi un commento