Da 13 settembre 2016 Articolo con sponsor 0 commenti Leggi tutto →

Come stimolare e sviluppare la creatività dei bambini

ADV

stabilo-lavoretto_1

La creatività è sicuramente un “dono” ma, come genitori, abbiamo la facoltà di incentivarne e favorire lo sviluppo così da consentire ai bambini di liberare tutte le loro potenzialità. Ecco come:

10 consigli per sviluppare la creatività dei bambini

1. Libertà di scegliere le forme espressive

Colori, scrittura, disegno, musica, danza, sport, ma anche giardinaggio, costruzioni, teatro… per sviluppare la creatività del bambino, la prima regola è lasciare che sperimenti tutte le forme espressive a sua disposizione.

2. Spazio all’iniziativa

Vietato cercare di imporre al bambino le proprie passioni e i propri gusti. Va bene proporgli delle attività, ma è fondamentale lasciare che abbia un ruolo attivo quando si tratta di scegliere quelle da praticare.

3. NO ai giudizi “estetici”

Una “bella creazione” è una creazione che riflette la personalità e l’estro di chi l’ha creata. Pertanto, mai dare dei giudizi puramente “estetici”.

4. Parola d’ordine: sperimentare!

Sapori, colori, odori, consistenze… tutto ciò che è legato ai sensi e all’esperienza è essenziale per sviluppare la creatività.

5. Largo all’inventiva

Lasciate che i bambini utilizzino per giocare anche oggetti di uso comune, non solo oggetti pensati e studiati appositamente per loro.

6. Attenzione per le attività artistiche fin da piccolissimi

Non commettete l’errore di pensare che mostre, musei e città d’arte siano soltanto “roba da grandi”. Al contrario, fate in modo che i bambini entrino in contatto con l’arte (pittura, scultura, fotografia…) fin da piccolissimi.

7. Cucinare è un gioco da bambini!

Cosa c’è di più creativo che trasformare semplici ingredienti in una torta? Cucinare è un ottimo modo per esercitare la creatività dei bambini: se sono molto piccoli potranno limitarsi a semplici operazioni (per esempio, modellare la pasta frolla per creare biscotti). Se sono più grandi si può passare alla vera creazione di un piatto o di un dolce.

8. Via libera all’immaginazione

Durante i primi anni, i bambini vivono in un mondo in cui realtà e finzione si mescolano. Nutrire la loro creatività è anche incentivare la loro fervida immaginazione. Un’idea può essere quella di cercare insieme il finale di una favola nota. Oppure chiedere loro di inventare una per noi.

9. Nutrimento per la sensibilità musicale

Il ruolo fondamentale della musica per lo sviluppo delle facoltà intellettive dei bambini è ormai più che noto. Ma ascoltare musica può essere anche una buona occasione per esercitare la creatività: per esempio, possiamo fare ascoltare al bambino canzoni, melodie o suoni e chiedergli a cosa lo fanno pensare. Oppure chiedergli di disegnarlo.

10. Spirito da “costruttore”

Le classiche costruzioni sono tra i giochi che meglio sviluppano la creatività: permettono di creare oggetti immaginari e farli “vivere” e interagire.
Ma i giochi creativi per eccellenza sono i colori: matite, pennarelli, tempere, acquerelli, colori a dita, sono perfetti per scatenare la vena creativa del bambino oltre che per esprimere qualcosa di sé (persino i primi scarabocchi non hanno nulla di casuale ma corrispondono all’espressione di emozioni ed esperienze vissute dal bambino). Se vogliamo esercitare la sua creatività, evitiamo di proporgli di riprodurre un modello lasciandolo libero di inventare.

Spazio alla fantasia con Stabilo

stabilo-lavoretto_3

Nella scelta dei colori, prestare attenzione alla qualità è d’obbligo. Scegliamo colori vivaci e brillanti dotati di mine di buona qualità e ricche di pigmenti coloranti per un’ottima resa ed una lunga durata. Noi abbiamo avuto modo di apprezzare la qualità dei prodotti Stabilo grazie ad un simpatico pack arrivato in Redazione contenente matite e pennarelli.

pack

Dentro, abbiamo trovato STABILO Trio, pastelli che, con il loro fusto triangolare sono perfetti per l’apprendimento corretto dell’impugnatura. E poi, hanno un ottimo tratto di scrittura: colorano bene e velocemente senza che si debba ripassare più volte. Cecilia li ha subito provati proprio il giorno prima del ritorno a scuola. Ha voluto cimentarsi con il ritratto della maestra, che avrebbe rivisto a breve. E ha pensato di portarglielo in regalo il primo giorno di scuola. Si è messa al lavoro entusiasta come solo un bambino può essere 🙂 Ed eccola qui mentre mette a punto la sua opera d’arte:

stabilo-lavoretto_2

E poi, abbiamo scoperto STABILO Woody 3 in 1, matitoni colorati extraversatili perché sono acquerellabili e,  se si scaldano, diventano delle tempere a dita. Morbidi come i pastelli a cera, sono ottimi per scrivere sulla carta, sulle piastrelle, sui vetri… e si puliscono benissimo: basta passarci sopra un panno morbido e asciutto.
Sono perfetti per i bimbi piccoli (che iniziano a scrivere) grazie all’impugnatura grossa, ma anche per i bambini più grandi che vogliono scrivere su superfici un po’ particolari. Utilissimo e sicuro (a prova di mini-dito dei bimbi) il temperino contenuto nel pack. Da provare 😉

In collaborazione con STABILO®

Scrivi un commento