Come viaggiare in auto con la navicella della carrozzina

ADV

come viaggiare in auto con la navicella della carrozzina

Come viaggiare in auto con la navicella della carrozzina? Quando i bimbi sono davvero piccoli farli viaggiare ben comodi nella loro carrozzina non è male: non rischiamo di svegliarli nel trasferirli da carrozzina a ovetto quando dobbiamo salire in macchina e loro finalmente si sono addormentati, ad esempio. Viaggiare con i bambini nella navicella è possibile a determinate condizioni. Ecco quali.

Come viaggiare in auto con la navicella: le regole

Secondo il codice della strada la navicella dell’auto deve essere omologata per essere utilizzata come sistema di ritenuta. Ciò significa che la navicella deve avere due ganci sulla scocca, un paio di fibbie per ancorarla alle cinture e una fascia ventrale (o delle cinture)  con la quale assicurare il bebè. Solo così potrete viaggiare in sicurezza.

Come viaggiare in auto con la navicella: consigli

Ogni navicella avrà certamente il proprio manuale di istruzioni che vi suggeriamo di consultare e di conservare con cura. Questi però sono i consigli da seguire per la sicurezza del vostro bimbo.

  • montate i ganci per ancorare la navicella alle cinture: solitamente basterà far passare la cintura nella fibbia di ancoraggio e chiudere la levetta di sicurezza
  • agganciate le fibbie ai ganci posizionati davanti e dietro la navicella, facendo attenzione che le cinture siano ben tese
  • sistemate il piccolo nella navicella e allacciate la fascia ventrale o le cinture
  • posizionate la navicella nei sedili posteriori
  •  non mettete mai la navicella con la testa del bambino rivolta verso la portiera: in caso di impatto laterale potrebbero esserci problemi

Ecco tutto ciò che occorre sapere su come viaggiare in auto con la navicella della carrozzina e come farlo nella maniera più sicura possibile.

 

Scrivi un commento