Concepimento: la dieta della fertilità

ADV

Dieta della fertilità

Gli studi medici confermano che l’alimentazione influisce sul concepimento ecco perchè oggi è possibile parlare di una dieta della fertilità.

Una ricerca dell’Università di Sidney e pubblicata sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) conferma che l’alimentazione condiziona fortemente la fertilità e la capacità riproduttiva sia dell’uomo che della donna.

La dieta della fertilità

Per aumentare le proprie probabilità di concepimento, come avevamo già scritto in questo post occorre quindi modificare le proprie abitudini alimentari privilegiando una dieta dieta a basso contenuto di carboidrati ed alto contenuto di proteine.

La ricerca, infatti, ha studiato i mammiferi e ha scoperto che esiste nell’organismo dei mammiferi un equilibrio ideale tra i vari macronutrienti (proteine, carboidrati e grassi) sia per allungare la durata della vita che per riprodursi. Gli studi condotti sui topi hanno evidenziato che una dieta ricca di carboidrati e povera di proteine allunga la vita, mentre al contrario un’alimentazione ricca di proteine e povera di carboidrati ottimizza le probabilità di concepimento, sia nei maschi che nelle femmine. Insomma, diversi tipi di diete sono adatti alle diverse fasi della vita dei mammiferi.

Quali cibi preferire

La dieta che favorisce il concepimento comprende alimenti:

  • che migliorano la qualità degli ovociti

come quelli ricchi di vitamina B7: fagioli, riso, lenticchie, melone, agrumi, noci.

  • cibi con elevate quantità di ferro, vitamina C e vitamina B

cereali integrali, agnello, manzo, pollo, crostacei, uova, latticini, verdure a foglia verde, agrumi, frutti di bosco, kiwi.

 

  • alimenti ricchi di capsaicina (contenuta nel peperoncino), isoflavoni e L – arginina (tofu e anguria)

 

che favoriscono la produzione di ossido nitrico, una sostanza essenziale per dilatare i vasi sanguigni negli organi genitali.

  • l’introduzione del betacarotene, fonte di antiossidanti

contenuto in zucca, carote, cavoli, spinaci, patate e senape.

I libri consigliati

Per approfondire l’argomento vi consigliamo la lettura dei libri:

– La dieta della fertilità di  Sarah Dobbyn

– Fertilità e concepimento di Zita West

Articoli consigliati

2 Comments on "Concepimento: la dieta della fertilità"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Mamma Style scrive:

    Ciao e complimenti per l’articolo 🙂
    Nel caso di mamme vegetariane, come fare per assumere le corrette dosi di ferro?

    grazie!

    • Grazie mille a te! I vegani possono compensare le dosi di ferro scegliendo cibi che ne contengono parecchio come la soia, i semi di zucca, quinoa, il concentrato di pomodoro, fagioli, spinaci, pesche secche, lenticchie e senti un pò anche il cioccolato fondente. Il consiglio migliore comunque è confrontarti sempre con il tuo medico e magari se hai bisogno un nutrizionista.

Scrivi un commento