Conosci Las Fallas la festa più attesa di Valencia?

ADV

Las Fallas Valencia

Las Fallas la festa più attesa di Valencia si avvicina.

Dal 1 al 19 marzo infatti nella città spagnola si festeggerà Las Fallas una festa le cui origini risalgono alla metà del XVIII secolo quando si celebrava la festa di San Giuseppe (San José) il 19 marzo. All’alba del 18 di marzo al centro di alcune vie di Valencia c’era l’usanza di appendere dei piccoli pagliacci sulle finestre oppure di collocarli su dei palchi come una sorta di  sberleffo a qualche persona nota della cittadina. Tutti questi pagliacci e palchi dopo essere stati esibiti venivano bruciati.

Proviamo a scoprire Las Fallas attraverso dieci parole che la caratterizzano.

Las Fallas in 10 parole

1. Despertà: in spagnolo significa risveglio e indica l’usanza diffusa nei quartieri di Valencia di cominciare le giornate con i “falleros” che scendono in strada e gettano a terra i”tró de bac” (petardi) e danno inizio alla festa.

2. Mascletà: i fuochi d’artificio che si tengono tutti i giorni dal 1 al 19 marzo alle ore 14 nella Plaza Ayuntamiento (Piazza del Comune)

3. Ofrenda de flores: l’offerta di fiori alla Vergine degli Abbandonati, patrona del regno di Valencia, l’imponente statua della Vergine posta al centro della piazza che porta il suo nome.

4. Concorso di paella: il celebre piatto di Valencia viene cucinato come da tradizione in strada, all’aria aperta con legna d’arancio, scatenando la competizione dei cuochi.

5. Cabalgata del fuego: la spettacolare parata che si tiene la sera del 18 marzo per celebrare il fuoco, simbolo dello spirito stesso della festa, tra falò e fuochi d’artificio.

6. Cremà: Il 19 marzo è il giorno della Cremà delle Fallas, ovvero il falò delle oltre 800 sculture monumentali di cartapesta dipinte a mano che sfilano per le strade. Il rituale della Cremà è lento e spettacolare, e deve rispettare alcune caratteristiche: la struttura, infatti, una volta appiccato il fuoco grazie a petardi piazzati in punti strategici, deve cadere verso il basso e non lateralmente; una volta rimaste solo le ceneri, i falleros ballano attorno a queste e la festa continua a suon di musica e danze.

7. I buñuelos: le tipiche frittelle con la cioccolata che vengono servite calde e fragranti ad ogni angolo di Valencia.

8. Bandas de música: numerose bande intonano canzoni popolari e accompagnano le sfilate.

9. Fuochi artificiali: gli spettacoli pirotecnici che illuminano il cielo di Valencia dal 15 al 19 marzo. La posizione migliore per godere di questo imperdibile spettacolo è  in Paseo de Alameda.

10. Costumi tradizionali: i colori vivaci e la ricca lavorazione di questi abiti rimane impressa come un delle immagini più vivide delle Fallas.

Per maggiori informazioni rimandiamo al sito VisitValencia

 

Scrivi un commento