I consigli dei pediatri per le vacanze estive

ADV

Vacanze_estive

Come trascorrere in serenità le vacanze estive?

Ognuno ha la sua risposta ma sicuramente le esigenze e i bisogni degli adulti sono ben diversi da quelli dei bambini.

Le vacanze estive dei piccoli sono in generale sicuramente più lunghe e questo carattere temporale particolarmente esteso le rende già di per sé, speciali.

Ognuno di noi ricorda con nostalgia le lunghe estati dell’infanzia e dell’adolescenza.

I consigli dei pediatri

Ma questa estensione temporale getta nel panico i genitori. Alle prese con una gestione manageriale del tempo libero dei propri figli tra summer school e campus e il bisogno dei bambini di rilassarsi e vivere le vacanze estive in libertà.

Evitare la ripetitività

Il segreto è nel bilanciamento delle attività, come spiega il Dott. Piercarlo Salari, pediatra a Milano e responsabile del Gruppo di lavoro per il sostegno alla genitorialità Società Italiana di Pediatria (SIPPS):

Innanzitutto è bene evitare la ripetitività. Alcuni centri estivi offrono di base programmi articolati, ma bisognerebbe non delegare totalmente ad essi la gestione del tempo del bambino, al quale sarebbe utile proporre attività alternative, come una gita, la visita a un parco naturale o qualcosa da organizzare in base ai suoi desideri.

Flessibilità

I genitori dovrebbero evitare di farsi prendere dall’ansia e dai sensi di colpa per abbandonarli nei centri estivi e soprattutto pretendere di poter mantenere la stessa rigidità di orari del periodo scolastico. 

I bambini e in particolare modo tutti quelli che hanno terminato i loro impegni scolastici dovrebbero essere lasciati liberi di recuperare le energie psicofisiche.

Vita all’aria aperta

Le vacanze estive devono trascorrere il più possibile all’aria aperta.

I bambini devono poter giocare liberi, siano essi in montagna, al  mare o in un parco cittadino ovviamente con la necessaria protezione solare e durante le ore più adatte.

Momenti di relax

Come abbiamo raccontato in questo post i bambini devono poter riscoprire l’ozio creativo, i benefici dei momenti di relax e noia apparente.

Sport

Le vacanze estive sono il periodo perfetto per fare movimento ma è bene scegliere le attività sportive sempre in base all’età, alle  preferenze e al carattere dei bambini.

Per i bambini più timidi sono indicate attività di squadra; per quelli più intraprendenti gare in cui però l’agonismo deve essere sempre subordinato alla lealtà e al fair play.

Smartphone&co

La tecnologia non va abolita ma è meglio concordare delle regole che andranno rispettate anche dai genitori. Un uso consapevole e intelligente piuttosto che l’abuso e lo stordimento digitale.

Articoli consigliati

Scrivi un commento