Da 20 settembre 2009 0 commenti Leggi tutto →

Consigli per dormire bene in gravidanza

ADV

Tutte le future mamme sanno che molte cose cambieranno radicalmente, una volta nato il bimbo, e tra queste c’è il riposo notturno. Non ci si aspetta, però, che le notti in bianco possano iniziare già con la gravidanza.

Durante i primi mesi, a causa dei livelli ormonali elevati, ci si sente particolarmente stanche e dormire non è certo un problema. Tuttavia, man mano che il pancione si fa più grosso, riuscire ad addormentarsi può risultare difficoltoso. Sicuramente la mancanza di sonno non nuoce in alcun modo al bambino e potremmo considerarlo una specie di preparazione naturale a quello che ci aspetta dopo la nascita 😉

E allora cosa possiamo fare per dormire bene durante la gravidanza?

Innanzitutto è importante trovare la posizione migliore:
la postura ideale per dormire bene è mettersi sul lato sinistro, rilasciando il più possibile le gambe. In questo modo alla placenta giungerà il massimo apporto di ossigeno e di sostanze nutrienti;
usare un cuscino speciale per gestante che sostiene il peso del pancione;
– se non ci si sente comode, provare a cambiare posizione. E’ probabile che stare sedute per un po’ potrà aiutare a conciliare il sonno;

Bisogna fare attenzione a ciò che si mangia e si beve, prima di andare a letto:
– prima di coricarsi, è meglio evitare di mangiare pietanze troppo pesanti. La cena deve quindi essere leggera, per tenere alla larga indigestione o bruciore di stomaco. Uno spuntino proteico, prima del riposo notturno, mantiene alto il livello di glucosio nel sangue ed evita gli incubi, il mal di testa e la sudorazione eccessiva;
bere una tazza di latte caldo in quanto il latte contiene un aminoacido che aumenta i livelli di serotonina nel cervello, favorendo il sonno. Anche una tazza di camomilla può aiutare a rilassarsi, ma se si vuol provare anche altri rimedi naturali, è sempre meglio chiedere consiglio al medico.

Anche fare l’amore può avere un effetto molto rilassante. Tuttavia, se per qualche motivo questo non è possibile, si potrebbe chiedere al proprio compagno di farci un bel massaggio sulla cervicale, per favorire il rilassamento.

La musica può agire come calmante. In commercio esistono molti CD stusiati appositamente per allentare lo stress, favorendo il rilassamento.

Una respirazione profonda può aiutare a rilassare il tono muscolare e a rallentare il ritmo cardiaco, conciliando il sonno. Sdraiate o sedute, provate a respirare dolcemente col naso. Mantenete in questo modo la respirazione per un secondo, poi espirate sempre dal naso, dopo aver contato fino a quattro.

Un buon bagno caldo, al quale aggiungere un paio di gocce di essenza di lavanda, può aiutare a conciliare più rapidamente il sonno. L’acqua non deve essere troppo calda, però, perché in questo caso potrebbero rallentare le pulsazioni, il che potrebbe far avvertire meno la stanchezza, allontanando in questo modo il sonno.

L’olio di lavanda, in tutto il mondo conosciuto per le sue proprietà rilassanti, è i sicura un grande alleato del sonno. Un paio di gocce sul cuscino saranno di grande aiuto. Però è sempre meglio consultare un aroma terapeuta, prima di utilizzare gli oli essenziali in gravidanza.

Ma se a disturbare il sonno sono i classici disturbi collegati alla gravidanza allora ecco qualche trucco:
per i crampi: stare sedute con le gambe distese, sollevando le dita dei piedi. Piegare le ginocchia e contrarre i muscoli dei polpacci, quando stanno per arrivare i crampi;
per il bruciore di stomaco può essere utile prendere una tazza di latte, prima di andare a dormire e tenere le gambe sollevate sopra ad alcuni cuscini;
per la necessità di andare in bagno, dovuta al peso del pancione che preme sulla vescica, evitare di bere tè, caffè e altre bevande prima di andare a dormire.

Immagine:
pregnancytoday.com

Scrivi un commento