Da 15 giugno 2011 0 commenti Leggi tutto →

Corsi pre parto

ADV

Il parto può essere l’esperienza più bella per una donna,  ma anche la più difficile perché può subentrare la paura e l’ansia. Consiglio vivamente, anche se è dura,  di non farsi prendere dalla paura e di non pensare troppo a questo momento,  ma di viverlo con serenità e ricordarsi sempre che non si è ne le prime ne le ultime a dover affrontare il parto.
E’ inutile ascoltare i racconti delle amiche,  perché ogni parto è diverso dall’altro. Anche la soglia di dolore varia da donna a donna.

L’ideale è frequentare un corso di preparazione al parto dal secondo trimestre di gravidanza, corsi che vengono proposti dagli ospedali. Solitamente il corso è tenuto da personale ostetrico, affiancato dal ginecologo,  dall’ anestesista, dal  pediatra e  dallo psicologo.

Il corso si divide in parte teorica e pratica. Per quanto riguarda la parte teorica, verranno fornite informazioni sulla gravidanza, sul parto e sulla cura del neonato, senza dimenticare anche il post parto.  Per la parte  pratica si impareranno tecniche di rilassamento e di respirazione, tra cui il training autogeno, basato sull’influenza della mente sul corpo in modo positivo, per imparare a rilassarsi. Si avrà la possibilità di imparare lo  stretching, una ginnastica che aiuta a recuperare l’elasticità muscolare, attraverso dei  movimenti dolci..
Inoltre viene insegnata anche la ginnastica prenatale, tecniche di rilassamento ed esercizi di respirazione,  basato sulla teoria che la percezione del dolore a ogni contrazioni uterina sia amplificata notevolmente da un atteggiamento mentale negativo della donna.
I corsi pre – parto sono rivolti anche ai papà, che devono imparare a sostenere la moglie/compagna in un momento difficile.

Un altro fattore positivo di questi corsi,  è quello di incontrare altre donne nella stessa condizione e confrontarsi con loro.
Ricordatevi di non comprare tutti i manuali dei  neonati,  ma sceglietene uno con l’aiuto del ginecologo e seguitene  i consigli per non creare  ulteriore confusione.
Ultimo consiglio pensate al dopo a quando il vostro piccolo sarà nato e dovrete occuparvi di lui e non al prima.

E voi come state vivendo questa attesa, vogliamo chiaccherare insieme nel ForumdiBlogmamma.

Immagine: Mammemacerata.it

Tags:

Scrivi un commento